Laigueglia: spiagge, cosa fare ed eventi


Laigueglia

In Liguria, accarezzando la costa con lo sguardo, incontriamo Laigueglia e non possiamo passare oltre senza fermarci a vedere questo delizioso piccolo comune dove non c’è solo il mare. La spiaggia è certamente l’attrazione principale ma Laigueglia è anche la porta di entrata per un regno che si sviluppa nell’entroterra e che è davvero prezioso.



Ancora non noto alla maggior parte dei turisti che da Piemonte e Lombardia, come anche dall’Estero, arrivano sulla riviera ligure, l’entroterra è un luogo da assaporare con il ritmo che solo una vacanza ci concede. Ci sono ulivi e macchia mediterranea, animali e prodotti tipici da gustare nel vero senso della parola.

Laigueglia: spiagge

Entroterra o meno, non si può non parlare di spiagge se si arriva a Laigueglia che è a tutti gli effetti un piccolo borgo di mare, simile a molti altri paesi della Liguria. Paga un pochino la vicinanza a comuni come Alassio, più noto, mentre Andora lo è meno e non ruba turisti e visitatori. Bagnato dal mar Ligure, ad est, questo paese si trova nella baia del Sole, un bellissimo nome per un tratto di costa che è delimitato dal Capo Santa Croce e dal Capo Mele.

Nella provincia di Savona il comune di Laigueglia risulta essere il più piccolo ma non significa che non ci sia spazio per tutti. Piccolo è bello, non sempre è vero ma nel caso di Laigueglia lo è. Una vacanza da queste parti è rilassante ed autentica proprio grazie alle dimensioni del paese che non permettono invasioni o turismo di massa. Non c’è posto per la massa ma solo per chi è in cerca di una località balneare di qualità e che dia alternative alla vita da spiaggia.

Intanto in spiaggia possiamo mirare a due bagni direi storici della zona, i Bagni Capo Mele e i bagni St.Tropez. I primi sono un luogo perfetto per rilassarsi e divertirsi a tutte le ore del giorno e della notte, anche gli altri sono all’insegna del relax e sono tra i primi bagni della zona: un turismo di tradizione e mai tramontato.

Laigueglia: spiagge

Laigueglia: cosa fare

Se ci si stufa a stare in spiaggia, non c’è pericolo di annoiarsi in un comune come Laigueglia che ha la natura alle sue spalle, montana, oltre che davanti sé, marina, Proprio gli amanti della natura, da queste parti trovano molte alternative al tuffo in male. Si può salire, a piedi o in mountain bike, al piccolo borgo di Colla Micheri, nel comune di Andora, in direzione della Val Merula, ad esempio, oppure si può andare in barca all’isola Gallinara, uno scoglio nel mare azzurro.

Percorrendo a piedi il ciottolato che collega Capo Mele ad Alassio si possono ammirare le tante spiagge come il panorama dell’entroterra, godendo del panorama e rilassandosi passo dopo passo. Magari si scopre una spiaggia non ancora visitata dove recarsi nei giorni successivi.

Laigueglia: eventi

Oltre al mare e alla montagna, in questa località c’è la vita. Vita quotidiana, vivace, e molti eventi che animano le giornate e le serate degli abitanti ma soprattutto dei turisti in visita.

A inizio agosto ad esempio c’è lo Sbarco dei Saraceni, una manifestazione sempre molto attesa, si svolge da 40 anni ed è a tutti gli effetti una rievocazione storica dell’incursione del 1546 del pirata saraceno Dragut. Ci sono figuranti e attori divisi in “autoctoni” e “invasori turchi” e che si scontrano sulla riva del mare inscenando una battaglia di palline di gomma. Tutto ciò avviene nella notte e da vita ad uno spettacolo piromusicale suggestivo. Arrivano molti turisti anche dai paesi vicini per ammirarlo.

Fuori stagione, ma nessuno ci vieta di andare a Laigueglia in autunno, c’è un altro evento da segnalare, “Il Salto dell’Acciuga”. Questa manifestazione fa incontrare la terra e il mare, come suole fare sempre questa cittadina. C’è la via del Sale da percorrere che unisce da sempre le comunità liguri e piemontesi, e poi ci sono tante le iniziative culturali letterarie e musicali, incontri gastronomici e per gli amanti del buon vino.

Laigueglia: cosa mangiare

Vediamo cosa possiamo assaggiare di tipico della zona, durante la nostra vacanza qui. Tra i diversi prodotti culinari ci sono i frisciöi de gianchetti (frittelle di bianchetti), le fritture di zerri e totani e le zuppe di pesce pescato nel golfo di Capo Mele. Non mancano i dolci, però, dolci veri come i baci di Laigueglia a base di cioccolato, il pane del marinaio, i marunsìn, é paste d’amandùa, é papuétte é treïe e le frittelle dolci a base di farina e uvetta dette balette de San Maté, preparate in onore di san Matteo.

Laigueglia: come arrivare

In auto si percorre l’autostrada A10 Genova-Ventimiglia e si esce ad Andora e Albenga mentre in treno va presa la linea Genova – Ventimiglia per trovare di fatto la Stazione di Laigueglia raggiunta da treni locali. Chi arriva da lontano, in aereo, può mirare all’aeroporto di Genova (92 km), a quello più piccolo di Villanova d’Albenga (12 km), poco servito, oppure all’aeroporto di Nizza (100 km) per poi passare il confine in treno e arrivare a Laigueglia.

Laigueglia: dintorni

Durante la nostra permanenza a Laigueglia non perdiamo l’occasione di dare una occhiata alle vicine località costiere come Alassio, antico borgo marinaro, Albenga, con il suo bel centro storico, e poi anche i borghi di Finalborgo e Noli. Chi ama le spiagge liguri può fare un salto per un tuffo a Varigotti, paese molto affezionato al proprio mare e che accoglie i turisti ogni giorno meglio. Per conoscere meglio le altre spiagge della Liguria vi rimando a questo articolo dedicato.

Laigueglia: dintorni

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 30 agosto 2018