Val d’Orcia: dove si trova e itinerari consigliati


Val d'Orcia

Una vacanza in Val d’Orcia non può non essere a base di paesaggi e di golosità a chilometro zero, con le colline animate dalla presenza di cipressi, cibi e vini e le tavole ricche di salumi e formaggi come la Cinta senese e il Pecorino di Pienza. Per i non astemi voglio anche citare il Brunello di Montalcino e la nuova denominazione del vino DOC Orcia. In questa località si può davvero vedere con i propri occhi cosa significa un panorama che è in armonia con i paesi di cui è costellato e si riesce ancora a sperare che l’uomo sulla terra non sia solo un elemento distruttivo o di disturbo.



La gradevolezza del paesaggio della Val d’Orcia non è passata inosservata a molti turisti ma anche a pittori celebri della Scuola Senese che ne hanno fatto ritratti molto interessanti, riproduzioni che raccontano a tutti i cittadini del mondo come la gente può in qualche modo trovare come vivere in armonia con la natura.

Val d’Orcia: dove si trova

Non l’ho ancora precisato ma qualcuno dalle immagini lo ha già forse intuito, oppure già lo sapeva. La Val d’Orcia è un’ampia valle situata in Toscana, nella provincia di Siena, a nord ed est del monte Amiata e vicina al confine con l’Umbria, un’altra regione in cui c’è una natura splendida. Al centro di questa valle c’è il fiume Orcia, come immaginabile, ed esso scava e ha scavato in passato senza commettere violenza ma regalandoci un panorama dolce e armonioso.

Qui e la ci sono centri di origine medievale, due dei quali molto noti come Pienza e Montalcino. Un tale splendore a livello di panorama non può non essere protetto e infatti lo è grazie alla presenza del Parco Artistico Naturale e Culturale della Val d’Orcia in cui troviamo cinque comuni senesi: Castiglione d’Orcia, Montalcino, Pienza, Radicofani, San Quirico d’Orcia. Assieme alle case e agli edifici pubblici, in Val d’Orcia troviamo moltissime aziende agrituristiche che vanno ad aggiungersi ad un panorama di case rurali e rocche.

Non lontano dalla valle di cui stiamo parlando ci sono altre due valli molto note e apprezzate, quelle in cui sorgono Montepulciano e Chianciano.

Val d'Orcia: dove si trova

Val d’Orcia Patrimonio dell’Umanità

Oltre che costituire un parco, naturale, artistico e culturale, la Val d’Orcia dal 2 luglio del 2004 è stata riconosciuta patrimonio mondiale dell’Umanità dall’UNESCO. Questo territorio è stato premiato per molti motivi, dall’UNESCO, è stato notato e apprezzato lo stato di conservazione eccellente del panorama ma soprattutto ciò che ha colpito e tuttora colpisce è il modo in cui l’opera di antropizzazione è avvenuta nel pieno rispetto della natura.

Dal 1999 questa area toscana è Area Naturale Protetta di Interesse Locale (ANPIL), per una superficie di 18.500 ettari ed è anche un sito di importanza comunitaria (SIC).

Val d’Orcia in treno

Il turismo eno-gastronomico è molto gettonato da queste parti come è normale che sia e gli interessati sono sia gli italiani sia gli stranieri che sono da secoli dei grandi amanti di regioni come la Toscana e l’Umbria per via dei loro panorami ma anche dei sapori unici che sanno produrre. C’è però anche una frazione di turisti che arriva in Val d’Orcia perché è un punto di transito per gli itinerari di pellegrinaggio o per l’antica Via Francigena.

Val d'Orcia in treno

C’è chi viene anche alla ricerca di luoghi di art, per il Ponte del 2 giugno in Toscana, ad esempio, e poi ne trova molti, tra i centri più caratteristici troviamo i borghi di San Quirico d’Orcia e Castiglione d’Orcia. Il primo ha un antico castello molto noto, il Castello di Vignoni, quasi disabitato e con una torre medioevale mozzata. Da vedere nello stesso paese ci sono anche la Collegiata di San Quirico e i luoghi che fanno da sfondo al film La scuola più bella del mondo che qui è stato girato.

Non è l’unico legame con il cinema che la Val d’Orcia può sfoggiare, nelle sue morbide forme è stata ripresa anche da registi di fama internazionale come Ridley Scott, per il Gladiatore, ad esempio. Altri film non meno importanti che sono stati interamente girati in Val D’Orcia e nelle immediate vicinanze sono Io Ballo da Sola di Bernardo Bertolucci ed il Paziente Inglese di Anthony Minghella

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 3 settembre 2018