Località sciistiche economiche


Località sciistiche economiche

Località sciistiche economiche: dove andare a sciare spendendo poco. Ecco le mete sciistiche più economiche per non rinunciare alle vacanze sulla neve.

Le mete sciistiche più mondane possono andare strette al portafogli, soprattutto se si viaggia con tutta la famiglia! Ecco perché oggi vi proponiamo alcune delle località sciistiche più economiche.

Tutti vogliono risparmiare denaro, tanto che anche l’autorevole rivista britannica The Telegraph ha stilato la classifica delle località sciistiche più economiche in Europa e nel Nord America. Nel top five della classifca spicca una meta sciistica italiana. La classifica The Telegraph è basata sul costo di una settimana di skipress con noleggio degli sci e lezioni per imparare a sciare, nel prezzo complessivo non manca un pranzo medio al giorno. I costi, quindi, non prevedono il pernottamento che spesso occupa una grossa fetta di budget. Ecco la classifica delle località sciistiche economiche stilata dal Telegraph:

  1. Bansko, Bulgaria – costo medio a settimana 328 €
  2. Krankska Gora, Slovenia – costo medio a settimana 401 €
  3. Ellmau, Austria – 441 €
  4. Livigno, Italia – costo medio a settimana 447 €
  5. Soldeu, Andorra – 496 €
  6. Ruka, Finlandia – 497 €
  7. Sestriere, Italia – costo medio a settimana 517 €
  8. Cervinia, Italia – 542 €
  9. Mayrhofen, Austria – 543 €
  10. Morzine, Francia – 547 €

Nella Classifica, Livigno sembrerebbe la località sciistica più economica per chi intende imparare a sciare, infatti il resoconto riporta un prezzo per sei lezioni di mezza giornata di soli 90 – 95 euro. Un prezzo molto competitivo se si considera che il molte altre località sciistiche italiane 6 lezioni di scii costano più del doppio.

Località sciistiche economiche in Italia

Tra le località sciistiche economiche in Europa abbiamo segnalato Ellmau e Mayrhofen in Austria, Soldeu (Andorra), Morzine in Francia, ma più di tutte Bansko in Bulgaria e Krankska Gora in Slovenia.

Località sciistiche economiche in Valle d’Aosta
Per chi vuole sciare in Italia spendendo poco,  oltre a Livigno e Cervinia, segnaliamo Lizzola, una piccola meta sciistica bergamasca. La località Pila, con 70 km di piste da sci all’ombra del Cervino, propone prezzi un po’ più bassi del resto della Valle d’Aosta. Lo skipass per sei giorni costa, in media, 157 euro, contro i 204 del Monterosa Skipass. Spesso si attivano promozioni per le donne, tanto che le signore arrivano a pagare solo 25 euro di Skipass in tutte le principali stazioni sciistiche della Valle d’Aosta: Courmayeur, Breuil-Cervinia, Valtournenche, Monterosaski, La Thuile ePila.

Tra le altre località sciistiche low cost segnaliamo la val di Rhemes (nel cuore del Parco Nazionale del Gran Paradiso).

Può interessarvi: dove sciare in Italia?

Pubblicato da Anna De Simone il 14 settembre 2015