Prodotti tipici di Cremona


Prodotti tipici di Cremona

I prodotti tipici di Cremona sono tanti, non solo l’amatissimo torrone che è ormai celebre in tutto il mondo. Ci sono i formaggi, tra cui il Salva cremasco, c’è la mostarda, delizioso ingrediente di più ricette, e ci sono i salumi tra cui anche salame Cremona che è IGP.



Prodotti tipici di Cremona: formaggi

Partiamo dai formaggi che possono andare incontro anche la crescente numero di vegetariani che viaggiano e gradiscono trovare piatti buoni, tipici e magari anche storici come il provolone. Pur essendo un formaggio tipico dell’Italia meridionale, dall’Ottocento, il provolone è uno dei prodotti tipici di Cremona, infatti si parla di Provolone Valpadana DOP, lo si trova sia dolce, sia piccante, con una pasta semidura ottenuta da latte vaccino intero.

Abbiamo accennato prima al Salva cremasco che merita molto più di un accenno. Magari non è molto noto ma è a tutti gli effetti è un formaggio DOP con una storia che risale a secoli e secoli fa. E’ un formaggio bianco, con la crosta scura, dalla consistenza friabile per via della salatura a secco che gli regala un sapore davvero particolare.

Può non piacere a tutti, per chi non lo ha mai assaggiato, si può dire che assomiglia al quartirolo ma con più aroma. Una curiosità, su quello che è, tra i prodotti tipici di Cremona, il più famoso dei caseari. Il nome: deriva dal verbo “salvare” perché “salva” il latte in eccesso, in primavera.

Prodotti tipici di Cremona: paste ripiene

Non si tratta di pasticcini, ma di prodotti tipici di Cremona di pasta fresca, primi piatti, come i tortelli. Qui si apre un mondo che è non è possibile esplorare in un paragrafo di un articolo, facciamo quindi un paio di esempi.

Possiamo assaggiare i marubini, ravioli ripieni di carne e cotti in ben tra brodi, sempre di carne, ma di carni diverse, di maiale, manzo e gallina. A Crema, poco lontano, abbiamo dei tortelli molto diversi con un gusto totalmente diverso, dolce, quasi, perché contiene amaretti, uva sultanina, cedri canditi, biscotti speziati e marsala.

Prodotti tipici di Cremona

Prodotti tipici di Cremona: salumi

I vegetariani possono saltare al paragrafo dopo, mentre chi ama i salumi deve fare attenzione all’acquolina in bocca e preparare, se non astemio, una bottiglia di buon vino rosso. Tra i prodotti tipici di Cremona di questo genere c’è il salame nostrano Cremonese che arriva anche a 200 Kg, fatto di carne e grasso di suini con sale, vino e aglio, stagionato dai tre mesi ai 12 mesi e poi pronto da gustare.

Si può preferire il sapore più morbido del cotechino vaniglia, ottenuta con una cottura lunga e a fuoco lento e protagonista di molti bolliti. E poi c’è il salame Cremona, uno dei prodotti tipici di Cremona IGP, di origini antiche. Ha un sapore aromatizzato, è fatto anche con l’aglio pestato e stagionato anche fino a quattro mesi.

Prodotti tipici di Cremona

Prodotti tipici di Cremona: mostarda

Che siano mele e pere, zucca o anguria, o anche fichi, ma possono essere utilizzate anche ciliegie e scorza d’arancia. Per fare la Mostarda serve della frutta che va trasformata in frutta candita, di solito a fine estate o inizio autunno.

Prodotti tipici di Cremona

Prodotti tipici di Cremona: torrone

Finalmente il Torrone, dolce che non si mangia solo a Natale anche se sotto Natale c’è la Festa del Torrone che cade il terzo e il quarto weekend del mese di novembre. Fatto di mandorle, miele e bianco d’uovo, il torrone ha la forma del Torrazzo, è nato a Cremona come dolce nuziale al banchetto di Bianca Maria Visconti e Francesco Sforza avvenuto in città il 25 ottobre 1441. Partecipare alla Festa del Torrone è una esperienza davvero deliziosa, anche perché nella Città di Cremona non mancano monumenti e strade da scoprire e ammirare.

Usciamo dalla Lombardia per conoscere i prodotti tipici dell’Emilia Romagna. Ne vale la pena!

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 20 aprile 2018