Marrakech, consigli di viaggio


marrakech consigli di viaggio

Marrakech è segnalata dai tour operator come una delle migliori mete turistiche del globo; purtroppo, a causa della situazione incerta e dell’allerta terrorismo nelle località limitrofe, l’afflusso dei turisti a Marrakech ha subito una forte battuta d’arresto.

Vacanza in Marocco, la questione sicurezza a Marrakech

Purtroppo la questione sicurezza a Marrakech è una nota dolente: in questa città del Marocco, così come a Casablanca, Rabat, Fez e Salé, è da osservare con estrema cautela. A causa dell’allarme terrorismo, a chi entra in Marocco è consigliato di evitare i luoghi eccessivamente affollati, una raccomandazione difficile per un turista che si reca in visita!

La situazione precaria del Marocco fa sorgere un grande dubbio per chi vuole visitare MarrakechMarrakech è sicura?  Se è stata abbastanza sicura per David Beckham (l’ex calciatore ha deciso di festeggiare a Marrakech il suo quarantesimo compleanno!), perché non dovrebbe esserlo per me? Ironia a parte, il primo consiglio da dare a chi si reca in vacanza a Marrakech è di tenersi sempre aggiornato sulle situazioni politiche e di sicurezza del Paese. I pericoli sono legati al gruppo terrorista “Al Qaeda nel Maghreb Islamico”, e la situazione è in continua evoluzione, quindi l’informazione è tutto.

Marrakech, consigli di viaggio

Dato le considerazioni sulla situazione sicurezza a Marrakech direi che la scelta di una guida è d’obbligo. Le guide locali non sono molto costose ed è facile trovarne parlanti inglese e con un po’ di fortuna anche italiano. Ho usato una guida per visitare la Medina, per un’escursione alla catena montuosa dell’Atlante e per le cascate Ourika. Devo dirlo: la guida mi è tornata utilissima!

Attenti alla scelta: durante la vostra vacanza a Marrakesh di certo si avvicineranno diverse persone per chiedervi se avete bisogno di una guida. Controllate le loro credenziali, le guide ufficiali hanno un cartellino governativo e saranno più che felici di mostrarvelo. Non trascurate questo piccolo “controllo”: una guida non registrata vi farà fare un tour pilotato portandovi in negozi “partner” così da lucrare in modo sporco sulla vostra vacanza, non è raro trovare turisti che affermano di “essersi sentiti costretti a comprare” o che raccontano di essere stati portati in botteghe di periferia…. Le guide ufficiali, inoltre, hanno anche tariffe oneste. Quanto costa una guida a Marrakech? Leggete la mia esperienza.

Marrakech, luoghi di interesse

La Medina è un must da non perdere. Spicca tra i luoghi di interesse di Marrakech. C’è qualsiasi cosa: dagli incantatori di serpenti a chi tenterà di leggervi i tarocchi, ci sono 8.000 negozi differenti e in alcuni giorni è un vero caos! Avete mai passeggiato per le strade di Napoli? Se pensate che i negozianti napoletani sono invadenti… non avete ancora visto quelli che bazzicano tra bancarelle e botteghe della Medina, cercheranno di invogliarvi a comprare nei modi più disparati… c’è anche chi passeggerà con voi per qualche minuto pur di farvi cambiare idea! Per visitare la Medina con una guida mi sono bastati 80 MAD, meno di 8 euro!

Vi sembra stupido prendere una guida per visitare la Medina? Sappiate che questo luogo è un vero labirinto! Se avete preso un hotel con servizio navetta gratuito fino alla Medina, cercate di memorizzare bene il posto esatto in cui vi ha fatti scendere così da poter riprendere il veicolo giusto.

Cosa vedere a Marrakech?
Chi ama il trekking e la natura non potrà perdersi la visita all’Ourika Valley ma dovrà esserne consapevole: non è affatto una passeggiata! Indossate scarpe da ginnastica, abiti comodi e portate con voi una buona scorta d’acqua. La catena montuosa dell’Atlante così come la cascata Ourika si visitano dopo un viaggio in auto di 45 minuti dal centro di Marrakech. Anche in questo caso il mio consiglio è quello di prendere una guida e, anche questa volta i prezzi sono accessibilissimi: una guida privata per l’intera giornata è costata solo 45 euro, una cifra accettabile anche se viaggiate da soli.

Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra le cerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

 

Pubblicato da Anna De Simone il 23 luglio 2015