Vacanze dopo una separazione


vacanze dopo separazione

Le vacanze dopo una separazione possono essere la giusta strategia per ripartire. Certo, scegliere di viaggiare dopo una separazione potrebbe non essere la decisione più naturale e immediata: di solito, chi soffre, tende a chiudersi in se stesso terrorizzato dall’idea dei cambiamenti che dovrà affrontare, tuttavia le vacanze dopo una separazione potrebbero risollevare l’umore e aiutare a superare il momento. 

Chiariamolo subito: non sarà una passeggiata! 
Di solito, chi si reca in vacanza parte già con il piede giusto: tanta carica e tanto entusiasmo per visitare posti nuovi e provare nuove esperienze. Al contrario, le vacanze dopo una separazione dovrebbero essere viste come una consolazione, si parte tristi ma con la speranza e la voglia di migliorare le cose, per lenire le sofferenze interiori e per svagare la mente.

Organizzare le vacanze dopo una separazione vi darà tanto materiale su cui lavorare, occuperà i vostri pensieri e di certo vi aiuterà a soffrire di meno. Sia se decidete di andare in vacanza da soli, sia se viaggiate con amici, cercate di occuparvi voi, in prima persona, dell’organizzazione del viaggio.

Scegliete la destinazione e mettete già la lista delle cose da fare durante le vacanze. Anche se di solito amate l’improvvisazione, per questa volta non lasciate nulla al caso: prenotate in anticipo le attività e rispettate una scaletta di marcia.

Le vacanze dopo una separazione possono essere l’occasione giusta per ripartire. Potete fare esattamente ciò che volete fare, anche se in questo momento vi può sembrare una magra consolazione, non c’è fretta, più avanti capirete ciò che vuol dire e lo apprezzerete molto.

Per organizzare le vacanze dopo una separazione dovreste iniziare a pensare tutto in modo realistico, a partire dal budget. I soldi si guadagnano per essere spesi, è normalissimo, ma se dovete pensare agli alimenti da versare o al cambio di casa, è meglio puntare su voli low cost e ostelli economici.

Durante le vacanze, lasciatevi un po’ di tempo per riflettere e accettare la separazione. La fine di un rapporto può essere traumatica ma va sempre accettata, ancora meglio se l’accettazione è seguita da pensieri positivi (posso ricostruirmi una vita, avrò una mia stabilità, potrò ripartire…) e non negativi (non posso vivere senza il mio partner, ho sprecato anni della mia vita, non merito nulla…).

Sfruttate la vacanza per provare nuovi ritmi di vita, la vostra routine ormai è cambiata e con la vacanza si fa meno fatica ad accettarlo. Partite dalle cose semplici: provare una nuova bevanda può essere banale ma può anche non esserlo e rappresentare un punto di svolta per abbracciare il cambiamento. Ricordatevi di rispettare i vostri tempi e non forzate la mano, non state andando in vacanza per fare nuove conquiste ma solo per riempire la mente di esperienze nuove e ripartire con cose belle! In bocca al lupo e… buone vacanze! :)

Potrebbe interessarvi:
Viaggiare da soli – le proposte dei tour operator
Idee vacanze per Single

Pubblicato da Anna De Simone il 24 luglio 2015