Visitare Marrakech


Marrakech, una delle principali città del Marocco, è anche conosciuta come “la Perla del Sud” o “la porta del Sud”; vanta numerosi monumenti nominati patrimonio mondiale, che rappresentano l’attrazione turistica dell’intero paese. Imperdibile è la piazza Djemaa el Fna, una delle piazze più frequentate in Africa e nel mondo. In tutta Marrakech la regola è che gli edifici devono avere la facciata esterna color rosso-ocra, il colore naturale della terra in questo posto. Marrakech è divisa in due parti; dentro le mura troviamo la grande Medina, luogo conosciuto come la città vecchia, al di fuori delle mura, troviamo invece la Ville Nouvelle o città nuova, costruita dai francesi durante il periodo della dominazione coloniale. Entrambe le parti della città (vecchia e nuova) sono entità amministrative diverse, in parte governate da leggi diverse.

Visitare Marrakech, città nuova

  • Guéliz è il cuore della città nuova, costruita dai francesi negli anni Trenta. Il quartiere è meno caratteristisco rispetto a quelli della Medina, ma è molto vivace.
  • Hivernage, situato a sud di Guéliz, è un piccolo complesso residenziale che ospita ville singole e hotel internazionali a cinque stelle, il nuovo teatro dell’Opera e il Palazzo del Congresso.
  • Palmeraie è una vasta oasi di palme e di terra nuda che si estende a nord-est della Medina Avenue Mohammed V è l’arteria più importante di Guéliz, il quartiere principale della città nuova, dove è possibile trovare edifici moderni, uffici, banche, negozi, ristoranti e caffè all’aperto.

Visitare Marrakech, città vecchia

  • Nella Medina ci sono regole molto rigide; niente alcool e gli edifici non devono superare i tre piani d’altezza. La città vecchia è protetta da un insieme di bastioni fatti di terra rossa che si intersecano in un labirinto di viuzze e palazzi, mercati e moschee, cupole e minareti. La Medina di Marrakech è stata dichiarata patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 1985
  • Mellah è un vecchio quartiere ebraico della città. Alcune delle case del quartiere hanno balconi che si affacciano sulla strada, una peculiarità degli ebrei di Marrakech.
  • Mouassine Avenue è la via più bella della Medina. Dietro le nude pareti di mattoni o di argilla rossa si nascondono negozi alla moda e gallerie, come Dar Cherifa e il Ministero del Gusto, così come palazzi raffinati.
  • Jamaa el Fna è una piazza di forma irregolare che rappresenta il cuore della Medina da dove partono una serie di fitte e strette strade.
  • Moschea Koutoubia, circondata da bellissimi cespugli di rose, si trova all’interno della Medina, vicino alla Bad Jedid. La moschea è particolarmente famosa per il suo minareto a base quadrata, che è stato costruito da Yacoub el Mansour alla fine del secolo XII.

Pubblicato da Anna De Simone il 28 gennaio 2014