Nuove normative per i minori che viaggiano


I bambini possono viaggiare all’estero con la semplice iscrizione sul passaporto dei genitori? Dal 26 giugno 2012 le normative che regolano i termini secondo cui un minore può espatriare sono cambiate. Con la nuova normativa ora i minori possono viaggiare in Europa e all’estero muniti necessariamente di un proprio documento individuale.

Solo nel caso in cui il minore è già iscritto sul passaporto dei genitori vale la scadenza del passaporto in corso di validità.
Per il minore inoltre è necessario anche l’assenso di entrambi i genitori nel caso in cui il figlio sia affidato a uno solo dei genitori separati. In caso contrario sarà necessario presentare un nulla osta del giudice tutelare.

Con quali documenti può viaggiare il minore?
Con la nuova normativa il minore può viaggiare con la carta d’identità solo nella UE, con un passaporto individuale  per i paesi Extra UE. Nel caso di documento di identità, il documento avrà validità di tre anni fino al compimento dei tre anni. Dai tre anni fino ai 18 anni la validità è di 5 anni. Per i minori che hanno compiuto 12 anni è obbligatorio il rilevamento delle impronte digitali e la firma sul documento.

Rilascio della carta di identità
La carta d’identità si richiede all’ufficio anagrafe del comune di residenza. Per ottenere un documento di identità servono tre fotografie formato tessera, la presenza del minore e dei genitori muniti di documento e di codice fiscale. Il costo è di 5,71 euro.

Al momento dell’espatrio  i genitori dovranno comunque presentare alla frontiera  un documento comprovante la podestà del minore, per cui un certificato di nascita in cui compaiano i nomi dei genitori. Solo per coloro che sono in possesso di carta di identità elettronica non è necessario nessun documento: i dati dei genitori sono inseriti con codifica all’interno del chip.

Rilascio del passaporto
La richiesta per il rilascio del passaporto può essere presentata presso la Questura, l’ufficio passaporti del commissariato di Pubblica Sicurezza, la stazione dei Carabinieri o al Comune di residenza.

Sono necessari un documento di riconoscimento valido, due foto formato tessera recente, un  contrassegno telematico di € 40,29 per passaporto da acquistare in una rivendita di valori bollati. Bisognerà inoltre  consegnare la ricevuta di pagamento di € 42.50. Il versamento va effettuato esclusivamente mediante bollettino di conto corrente n. 67422808 intestato a: Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento del tesoro.La causale è: “importo per il rilascio del passaporto elettronico”.

Il passaporto italiano avrà una validita’ di tre anni per i minori da zero a tre anni e una validità di cinque anni per i minori di età compresa tra i tre e i diciotto anni. Il nuovo libretto di passaporto avrà il microchip e dal compimento dei 12 anni di età saranno acquisite le impronte e la firma digitalizzata. Per maggiori informazioni potete consultare il sito della Polizia di Stato. Per i viaggi in Europa, consultare anche Il Decalogo per viaggiare nell’UE.

Pubblicato da Anna De Simone il 12 settembre 2012