Quando comprare biglietti aerei


quando comprare biglietti aerei

Quando comprare biglietti aerei: le opzioni sono diverse, molto dipende dal periodo dell’anno in cui si vuole viaggiare, dalla compagina e dalla destinazione….insomma non è semplice. A tal proposito cercherò di darvi qualche dritta su come acquistare il biglietto aereo al miglior prezzo.

Sono tante le offerte di volo che il mercato dei viaggi offre; spesso si trovano biglietti a prezzi ridottissimi ma solo 1-2 giorni prima della partenza o peggio, qualche ora prima, a volte sono reperibili anche pochi giorni prima della partenza, ma si tratta di casi rari, di vere e proprie eccezioni. Per approfondimento vi consiglio la lettura dell’articolo “Come viaggiare a costo zero”

Come vi ho già accennato, molto dipende dalla destinazione, dalle richieste e anche dal periodo dell’anno. Inutile dirlo, nel periodo estivo o in prossimità delle vacanze di Natale, difficilmente possiamo usufruire delle offerte che le compagnie aeree offrono. Tutt’altro discorso è per gli altri periodi dell’anno.

Cosa gioca a nostro favore?

È risaputo, tutte le compagnie aeree cercano sempre di riempire i voli e questo vale sia per le compagnie low cost che per quelle blasonate.
Altro fattore da considerare è il periodo di crisi che abbiamo in Italia e tale condizione si riflette anche sulle compagnie aeree, anche su quelle low cost. Per far quadrare i conti, sono costrette ad offrire prezzi molto vantaggiosi.

Quando comprare un biglietto aereo?

In ogni caso per capire quale sia il momento migliore per acquistare un biglietto aereo basta seguire una formula matematica messa a punto da Makoto Watanabe, un economista giapponese che insegna presso l’Università Carlo III di Madrid. Egli afferma che il momento migliore per comprare un biglietto aereo è 8 settimane prima della partenza.

La spiegazione è semplice! Le compagnie aeree cercano di incentivare l’acquisto del biglietto con un certo anticipo proprio per cercare di programmare anche la loro attività operativa. In questo modo possono valutare se voli per la stessa destinazione previsti per lo stesso giorno debbano o meno essere annullati per una insufficiente richiesta. I prezzi bassi vanno praticati solo però se il volo risulta quasi completamente esaurito,

C’è anche da dire che chi deve prenotare un viaggio, preferisce non farlo con eccessivo anticipo, proprio per evitare il rischio che un inconveniente qualsiasi lo costringa a cambiare giorno o orario di partenza con conseguente esborso economico aggiuntivo. Otto settimane sembra pertanto essere il tempo medio ottimale, sia per i passeggeri che per le compagnie aeree.

L’economista giapponese, afferma inoltre che il biglietto poi costerebbe meno il pomeriggio rispetto al mattino, dato che le compagnie aeree ritengono che chi si sposta per lavoro acquisti il biglietto al mattino, dall’ufficio, mentre invece durante il pomeriggio, ad acquistare i biglietti online sarebbero coloro che viaggiano per diletto.

Se volete dunque programmare un viaggio in aereo, considerate che il momento più propizio è 8 settimane prima della partenza. Il costo del biglietto è praticamente triplicato se vi riducete a sole 2 settimane di anticipo.

Pubblicato da Anna De Simone il 27 ottobre 2015