Visitare Calenzano



Calenzano è un piccolo centro della toscana che vanta una serie di attrazioni e luoghi d’interesse storico degni di una grande città. Si tratta di una piccola città d’arte, non molto conosciuta dai turisti, ma non per questo meno affascinante. Calenzano, non è solo una città d’appoggio per i turisti che vogliono ammirare Firenze, bensì una località che merita di essere visitata con calma. Immersa in un paesaggio collinare degno di nota, tra le pendici della Caldana e i boschi di Monte Morello. Calenzano si presenta come una città tranquilla dove potersi rilassare godendo bellissimi scorci paesaggistici; è possibile ammirare una serie di bellezze naturali, elementi storici, fortezze medioevale, ville padronali e tante altre costruzioni d’immenso valore artistico. Accanto a tutto ciò la natura esplode in tutta la sua bellezza: torrenti, corsi d’acqua, zone boschive e zone agricole si alternano in questo territorio rendendolo assolutamente unico. Le aree verdi, così come il centro storico, sono ben tenute e recentemente valorizzate o ristrutturate. Ecco tutto quello che c’è da visitare a Calenzano.

Visitare Calenzano, le attrazioni

  • Calenzano Alto è il centro storico della città; qui domina il bellissimo Castello di Calenzano, la cui costruzione risale alla fine del 110 per volere dei Conti Guidi di Modigliana. Da non perdere, i resti della Podesteria duecentesca, un’antica chiesetta, il quattrocentesco Palazzo del Podestà oggi conosciuto con il nome di Villa Arrighetti. E ancora villa Ginori che porta il nome di una importante famiglia locale.
  • Tra le costruzioni religiose principali troviamo: la Pieve di San Donato. Pieve di Santa Maria, la Chiesa di Santa Lucia, l’Eremo di Sant’Anna Vecchia, la Pieve di San Severo e l’Oratorio della Compagnia del Santissimo Sacramento. E ancora, nelle vicinanze, la Chiesa di San Pietro a Casaglia , l’Oratorio della Visitazione (Villa di Collina) , l’Oratorio di San Pietro (Castello di Legri), la Chiesa di Santa Maria alla Querciola e la Chiesa di Santo Stefano a Secciano.
  • Le ville rappresentano una delle attrazioni principali della città e delle frazioni di Calenzano. Maestose, eleganti e grandi, ecco le principali ville che potrete ammirare: Villa Barbensi in via Pratese, Villa Il Castellaccio in via di Baroncoli, Villa Ginori del Castello di Calenzano in via del Castello, Villa di San Donato in località San Donato, Villa Montedomini in località Chiusa, Villa Carmignani in località Settimello, Villa Le Prata in località La Colonia, Villa di Travalle in località Travalle, Villa Fossi e Villa Gamba in località il Neto, Villa Massedonica e Villa Martini Bernardi in località Sommaia, Villa del Tabernacolo in via Vittorio Emanuele. E ancora Villa Cintolesi in via Baldanzese, Villa Ginori a Collina in via di Collina, Villa di Macìa in località Macìa, Villa Matilde in via del Castello e Villa Morrocchi in via Vicinale del Chiuso.
  • Nella frazione di Settimello a Calenzano si trova il parco del Neto, sette ettari di dimensione, un grande spazio verde dove sono conservate diverse specie arboree.

Pubblicato da Anna De Simone il 13 ottobre 2013