Madrid in due giorni


Madrid in due giorni

Madrid in due giorni è una sfida piacevole da lanciare ad un amico o al proprio compagno (o compagna), non riusciremo a vedere tutto ma il divertimento è assicurato. Non solo: in 48 ore avremo tempo per visitare importanti luoghi di arte e cultura, assaggiando piatti tipici, sorseggiando sangria o buon vino. Vale la pena di verificare, quindi, di persona, cosa succede se si cerca di conoscere Madrid in due giorni.



Madrid in due giorni: cosa vedere 

Con meno di due ore di volo, facilmente low-cost, da qualsiasi aeroporto d’Italia si raggiunge Madrid, quindi i due giorni sono praticamente di pieno turismo. Gambe in spalla e sguardo curioso, possiamo girare la città scoprendo il suo lato affascinante e giovane, quello ricco di eventi ed appuntamenti, ma anche l’altro lato. Quello “imperiale”, serio, a tratti austero, intriso di storia e di tradizione. Prima di seguire un itinerario preciso, conviene sapere cosa vedere a Madrid.

Madrid in due giorni

Madrid in due giorni: itinerario

Freschi di volo, appoggiata la valigia, possiamo iniziare dai musei della capitale lasciandoci sorprendere dalla varietà delle proposte e dalla modernità con cui essere riescono a catturare l’attenzione anche dei meno propensi ad entrarci. Mi riferisco in particolare al Prado e al Reina Sofia, circondate da tanto verde e da palazzi imperiali che raccontano la storia della città, in silenzio.

Per compensare la dose di cultura, spostiamoci nel quartiere dello svago per un tardo pomeriggio cosmopolita e multiculturale nel Barrio Embajadores. Qui non sarà difficile incontrare proposte per la cena, sia tipicamente spagnole, sia con sapori orientaleggianti o sudamericani.

Il programma della seconda metà della gita dedicata Madrid in due giorni inizia con una puntata a Palazzo Reale, passando poi per la vicina e bella Cattedrale de la Almudena, dove si celebrano i matrimoni della Corona spagnola. Impossibile con attraversare Plaza Mayor e proseguire verso il simbolo della città: la Puerta del Sol, dove un orso mangia l’eucalipto.

Se non è ancora scaduto i tempo che avevamo per girare Madrid in due giorni, corriamo in Plaza de Cibeles, per guardare la fontana, per terminare con un po’ di vitalità nei quartieri di Chueca e Malasana, noti per la movida.

Madrid in due giorni

Madrid in due giorni: dove mangiare

E’ un peccato non mangiare la cucina spagnola se stiamo visitando Madrid in due giorni ma sappiate che potrete trovarci anche altre cucine: indiana, cinese, africana e latinoamericana

Detto ciò, resto dell’idea che la Spagna abbia molto da offrire a tavola, con le sue mille tapas colorate e gustose, con sardine e gamberi alla griglia, le famose patatas bravas e la carne di maiale, e molto altro, anche per palati vegetariani.

Un pranzo della mia Madrid in due giorni lo passerei nella catena spagnola arrivata ormai anche in Italia, per gustare uno dei suoi 100 montaditos: paninetti assortiti, sia salati, sia dolci. Se preferiamo stare lontano dalle catene e trascorrere la pausa pranzo nella natura, con vista sull’Estanque, scegliamo uno dei chioschi vicino al Paseo del Uruguay.

Ristoranti e bar de tapas per la sera, non mancano, e la cosa migliore è scegliere al momento senza timore di restare senza cena o insoddisfatti, se volete un consiglio, però, vi porto a “La Finca de Susana” , in calle del Príncipe. La cucina è curata e ricca di proposte spagnole, servita in una atmosfera con un tocco modernista, a tavola servono vino tipico della Galizia, fino al dolce, la torta al formaggio, ad esempio, dalla Cantabria.

Madrid in due giorni

Madrid in due giorni: cartina

Visto cosa vedere a Madrid in due giorni e cosa mangiare, meglio capire come muoverci. Fortunatamente capitiamo in una delle città meglio servite del continente, a livello di trasporti pubblici, partendo dagli autobus e dalle linee di metropolitana che collegano il centro anche con l’aeroporto internazionale di Barajas e con la stazione ferroviaria di Atocha.

Madrid in due giorni

Madrid in due giorni: offerte

Sbandierate su cartelloni pubblicitari e su siti internet, le offerte per raggiungere Madrid non mancano, a volte può mancare il tempo ma ora abbiamo compreso che Madrid in due giorni si può godere. Per i voli possiamo puntare su Ryanair ma dando un occhio anche alle concorrenti.

Per gli hotel, troviamo dai più moderni a quelli con architetture ancora imperiali, dai low cost agli ostelli i a piccoli appartamenti in affitto che sono sempre un’ottima base da cui esplorare Madrid in due giorni. Sempre in ottica di risparmio, prima di partire meglio informarsi su card per hotel e per il trasporto pubblico, giornaliere, per turisti veloci.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest

Potrebbe interessarti anche

Pubblicato da Marta Abbà il 6 dicembre 2016