Mercato di mezzo a Bologna


Mercato di Mezzo

Mercato di Mezzo a Bologna è un luogo che piace sia a chi ama l’antico, sia a chi ama l’antico, sia a chi ama il moderno, ma soprattutto a chi è goloso e ama visitare una città anche gustandone leccornie tipiche e ricette di tradizione. Non ci sono solo cibarie, al Mercato di Mezzo, ma prevalgono di certo, non trascuriamo però la location storica, importante sia per il valore simbolico, sia per l’aspetto estetico e architettonico. Il Mercato di Mezzo può essere considerato il miglior Mercato della città, il tempio della cultura enogastronomica locale.



Mercato di Mezzo a Bologna: come arrivare

Bologna non è un paesello ma nemmeno una metropoli labirintica in cui potersi perdere facilmente. Se stiamo cercando il Mercato di Mezzo, non dovremmo incontrare molte difficoltà perché è situato a poche centinaia di metri da Piazza Maggiore.

Dalla nota piazza, segnalata e che non passa inosservata, va imboccata via Clavature per poi sbucare in via Pescherie Vecchie. Questo mercato, costruzione di antiche origini, si trova in un quartiere altrettanto antico e suggestivo, il Quadrilatero.

Mercato di Mezzo a Bologna: orari

Tutti i giorni, dal lunedì alla domenica, dalle 8.30 fino a mezzanotte inoltrata, il Mercato di Mezzo è aperto. Non ci sono scuse né motivi per non farci un salto, ad assaggiare qualcosa di tipico, a fare merenda, oppure solo a vedere di cosa si tratta e come l’edificio è stato recuperato e sistemato.

Mercato di Mezzo

Mercato di Mezzo a Bologna: storia

Il Mercato di Mezzo è stato il primo mercato coperto della città, risale all’epoca medioevale e da sempre, dalla sua nascita, ha ospitato la sede del commercio e della tradizione culinaria del capoluogo.

Immaginiamolo anche in tempi davvero lontani dal nostro secolo, come un’area che era un crocevia ricco di sapori, con prodotti gastronomici ma non solo, anche di artigianato. Dopo l’Unità d’Italia, è diventato coperto, così è rimasto il primo Mercato così. Nel 2014 è stato oggetto di un intervento di recupero e di riqualificazione, oggi possiamo vederne il risultato che, senza dubbio, rispetta la tradizione ma allo stesso tempo lascia spazio all’innovazione. E’ un Mercato di Mezzo in equilibrio tra passato e futuro.

I suoi spazi sono distribuiti su tre piani, da girare con calma se si desidera acquistare o mangiare direttamente lì, prodotti enogastronomici e piatti di eccellenza. Il piano terra è dedicato soprattutto ai chioschi alimentari, nelle nicchie laterali, con carne, pesce, salumi, formaggi, frutta, pane, pasta, gelati e pasticceria, vini, e c’è spazio per tavoli e tavolini, il primo piano è occupato da una pizzeria mentre quello interrato da una birreria che può beneficiare dell’ambiente migliore dal punto di vista architettonico. E’ infatti in uno spazio suggestivo grazie alle volte a botte e alla distribuzione dei volumi che ci porta nel passato.

Nella bella stagione, chi desidera mangiare e bere all’aperto, trova dei tavolini su via Clavature, accanto all’ingresso della Chiesa di Santa Maria della Vita. In totale il Mercato di Mezzo occupa 740 mq, il recente intervento non è andato a variare la sua pianta ottocentesca e oggi chi visita questo edificio vede due grandi lucernari, recuperare dalla struttura originale, sono in vetro e sono al centro delle facciate.

Mercato di Mezzo a Bologna: ristoranti

Questo luogo è un grande ristorante, il più grande ristorante stabile e al coperto con una varietà di offerte da non credere. L’unione fa la forza e questa ne è la prova. Ogni visitatore, anche il più schizzinoso, potrà trovare ciò che ama mangiare e gustare senza doversi accontentare di ingoiare qualcosa controvoglia, solo per girare per la città con un buco nello stomaco.

Salato e dolce, pizza, primi e secondi, salumi e formaggi ma anche piatti che sono compatibili con chi segue il regime alimentare vegetariano e vegano, oppure con particolari allergie e intolleranze.

Per non girare impazzendo in cerca del proprio piatto preferito, meglio sapere che al piano terra ci sono chioschi per tutti i gusti, al primo piano c’è la pizzeria e gli “sfizi” da birreria sono al piano -1, con le arcate antiche. Tra le specialità consigliate da chi ci è già stato e dagli stessi bolognesi, ci sono il pesce fritto sul momento e il cartoccio con striscioline di cotoletta cucinata sempre davanti ai nostri occhi e tagliata.

Mercato di Mezzo

Mercato di Mezzo a Bologna: prezzi

I prezzi sono competitivi, quelli dei chioschi tra loro, quelli tra il Mercato di Mezzo e i luoghi di ristorazione sparsi per la città che non sono certo pochi, vista la tradizione e la fama che Bologna tra i buongustai.

Questo mercato ha in più la ricchezza della location, del mix di antico e moderno, dell’atmosfera che regna al suo interno e anche nei dintorni. E’ oltretutto in un luogo perfetto per una tappa anche al volo tra un monumento, un negozio e un giro in università o in una mostra.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Ti potrebbe interessare anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 9 dicembre 2017