Ponte Immacolata: dove andare


Ponte Immacolata

Ponte Immacolata, quando l’8 dicembre si “attacca” al week end prima o a quello dopo, se non capita all’interno del week end stesso, e allora è un anno con una occasione in meno per fare una gita fuori porta. Fortunatamente il Ponte Immacolata nel 2016, essendo l’8 un giovedì, è perfetto per fare la valigia e lasciare la casa così come è, per un viaggio. Senza per forza macinare km su km, senza per forza sborsare euro su euro, esploriamo le possibili mete per un Ponte dell’Immacolata rilassante e interessante.



Ponte Immacolata: dove andare in Italia

Iniziamo a guardare la cartina della nostra penisola prima di prendere il volo per qualche attraente capitale europea. Anche le nostre città hanno tesori e feste, natura e ristoranti, degni di un Ponte Immacolata da favola. La capitale è velocemente raggiungibile in treno ed ha sempre una offerta ricca di mostre. Da non perdere “Picasso Images. Le opere, l’artista, il personaggio”, all’Ara Pacis. Per chi vive già in città e preferisce “staccare” spostandosi in campagna, non mancano certo mete nel nostro Paese: dalla Toscana alla Sicilia, passando per i borghi più caratteristici e nascosti, che spesso per le vacanze lunghe trascuriamo.

Ponte Immacolata

Ponte Immacolata: dove andare con i bambini

Il Ponte Immacolata con i bambini, o per tornare bambini restando a bocca aperta davanti allo spettacolo della Festa delle Luci, va trascorso a Lione. Esattamente dall’8 all’11 dicembre, infatti, questa vicina città francese si trasforma in una stella brillante ed è più che mai viva e animata da spettacoli, serate, occasioni per illuminarci.

Restiamo in Francia anche per la seconda meta adatta ai viaggiatori più giovani: Parigi. E’ una delle città con più musei e spazi a misura di “enfants”, tutti pensano subito al parco della Villette con la Cité de Science et de l’Industrie, ma ce ne sono molti altri da scoprire. Andandoci per il Ponte Immacolata del 2016.

Ponte Immacolata

Ponte Immacolata: dove andare per il weekend

Per chi vive a Nord, un week end anche senza che esista il ponte, è l’occasione per fare un salto a Torino, a misura di uomo e di golosi, viste le tante cioccolaterie, anche storiche, pronte a farci scordare lo stress quotidiano. La città piemontese offre anche musei che non si può non visitare, come il museo egizio e il Museo Nazionale del Cinema, con l’occasione di una gita nei dintorni per conoscere “I capolavori dell’arte fiamminga alla Venaria Reale” alla Reggia di Venaria Reale in mostra fino al 19 febbraio 2017.

Ponte Immacolata

Ponte Immacolata: dove andare a sciare

Chi vuole sciare nel Ponte Immacolata, sempre incrociando le dita e alzando gli occhi al cielo, in Italia può puntare sul Trentino Alto Adige dove si può unire lo sci ai mercatini, in vista del Natale. Alternativa valida è la Val d’Aosta, meglio decidere in base alla neve.

Ponte Immacolata: dove andare al mare

Chi vuole andare al mare in inverno, per il Ponte Immacolata, solo a guardare, può andare in Liguria, o in Veneto, godendo di paesaggi dal fascino molto malinconico ma rilassante. Per chi invece ha già il costume in valigia per tuffarsi nel blu, ecco i miei consigli per Vacanze al mare in inverno.

Ponte Immacolata: dove andare all’estero

Tenendo conto del viaggio, e del fatto che si tratta di 4 giorni, se non se ne aggiungono altri, propongo di ottimizzare questo Ponte Immacolata non esagerando con le distanza. Una capitale che vicino a Natale diventa più bella che mai è Bruxelles: si anima di luci, offre sapotri e birre interessanti, mercatini di Natale pieni di occasioni anche golose tra funghi selvatici, gauffre a non finire.

Ponte Immacolata

I mercatini della Germania sono una ovvia ma non per questo modesta, meta per il Ponte Immacolata, se non si soffre il freddo, altrimenti fiondiamoci a Barcellona dove ci aspetta la Fiera de Santa Lucia, caratteristico e originale.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest

Potrebbe interessarvi anche

Ponte Immacolata a Marrakech

Vacanze Epifania low cost

Pubblicato da Marta Abbà il 18 novembre 2016