Prodotti tipici dell’Emilia Romagna


Prodotti tipici dell’Emilia Romagna

Sono noti in tutto il mondo, i prodotti tipici dell’Emilia Romagna, e sono tra quelli che rendono nota l’Italia gastronomica in tutto il mondo. Ci sono salumi, molti, ma anche formaggi e ricette particolari, molte specialità sono riconosciute a Denominazione d’Origine Protetta (DOP) oppure ad Indicazione Geografica Protetta (IGP) e i turisti che arrivano in questa regione per gustarle in agriturismi e trattorie sono sempre più numerosi.



Prodotti tipici dell’Emilia Romagna: salumi

Sono i più numerosi, quelli della categoria salumi, e ogni area della Regione ha i propri. Impossibile citarli tutti! Nella zona di Piacenza ce ne sono tre, il Salame Piacentino DOP, la Coppa Piacentina DOP e la Pancetta Piacentina DOP, tutti e tre vengono stagionati al di sotto dei 900 metri di altitudine. Il salame ha un sapore dolce e delicato, viene confezionato utilizzando tutti i tagli magri e il lardo.

La Coppa Piacentina DOP ha un sapore decisamente più forte e caratteristico mentre la pancetta è nota come un classico salume ‘povero’. Cambiando zona troviamo il noto Culatello di Zibello DOP e l’altrettanto noto Prosciutto di Parma DOP. A Modena come prodotti tipici dell’Emilia Romagna ci sono il Cotechino IGP e lo Zampone IGP, a Bologna, la Mortadella IGP!

Se passiamo ad altre carni, non più al maiale, i prodotti tipici dell’Emilia Romagna non scarseggiano affatto, a partire dal Vitellone Bianco dell’Appennino Centrale IGP e dai Salamini Italiani alla Cacciatora DOP.

Prodotti tipici dell’Emilia Romagna

Prodotti tipici dell’Emilia Romagna: formaggi

Non sono numerosi e vari come i salumi, ma anche i prodotti a base di latte non mancano in questa appetitosa regione. Sono tre i formaggi a Denominazione di Origine Protetta emiliani, tra cui il Provolone Valpadana DOP e il Grana Padano DOP. Poi c’è il Parmigiano Reggiano DOP, tipico e unico, prodotto nelle provincie di Bologna, Modena, Parma e Reggio ma noto in tutto il mondo: sono numerose anche le imitazioni, purtroppo!

Prodotti tipici dell’Emilia Romagna

Prodotti tipici dell’Emilia Romagna per vegetariani

Anche nella frutta, L’Emilia Romagna eccelle con le sue produzioni ortofrutticole tanto che molte sono quelle a cui l’Unione Europea ha riconosciuto l’Indicazione Geografica Protetta. Una delle più apprezzate è la pesca Nettarina dell’Emilia Romagna IGP ma c’è anche la Pera di Romagna IGP. Tra gli ortaggi di pianura, da ricordare l’Asparago Verde di Altedo, in provincia di Bologna.

Prodotti tipici dell’Emilia Romagna

Prodotti tipici dell’Emilia Romagna dalla montagna

Se ci si avventura nell’entroterra, si incontrano prodotti tipici dell’Emilia Romagna meno conosciuti ma decisamente appetitosi come il Fungo di Borgotaro IGP e il Marrone di Castel del Rio IGP. Quest’ultimo è una castagna particolarmente pregiata, la si coltiva esclusivamente in provincia di Bologna, nei comuni di Fontanelice, Castel del Rio, Casalfiumanese e Borgo Tossignano.

Scendendo dalla montagna ma restando in collina, troviamo l’olio. In questa regione ce ne sono di extravergini d’oliva riconosciuti DOP come il Brisighella DOP e il Colline di Romagna DOP, li si può gustare anche sul caratteristico pane di Ferrara. Altri prodotti tipici dell’Emilia Romagna da non dimenticare sono l’Aceto Balsamico di Modena DOP e l’Aceto Balsamico di Reggio Emilia DOP: entrambi non hanno bisogno di molte presentazioni.

Per proseguire questo viaggio del gusto, spostiamoci verso la Lombardia per degustare i prodotti tipici di Lodi, di Brescia e di Pavia 

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Marta Abbà il 28 aprile 2018