Prodotti tipici di Brescia


Prodotti tipici di Brescia

Assaggiando i prodotti tipici di una città o di una regione, se ne conoscono storia e tradizioni. Una visita senza provare i prodotti tipici di Brescia, è una visita incompleta proprio come se non se ne fosse visto uno dei monumenti più importanti, ecco quindi una lista di delizie non per forza da assaggiare tutte, ma almeno un paio è doveroso, e anche molto piacevole, se si visita la città di Brescia, anche in giornata.



Brescia ha una ricca tradizione culinaria, molti prodotti salati legati alla terra e alla sua identità contadina e che ancora oggi possono essere cucinati in modo prelibato. Andate a cercare trattorie tipiche e storiche per trovare i sapori di un tempo.

Prodotti tipici di Brescia: Franciacorta

Prima di mangiare, vediamo cosa mettere in tavola e tra i prodotti tipici di Brescia troviamo i vini frizzanti della Franciacorta, vini DOCG dal 1995 che possono essere prodotti solo nel territorio di Brescia. Possiamo quindi pranzare o cenare sorseggiano bollicine a Km zero senza rimpiangere lo champagne, se abbiamo tempo possiamo anche visitare la stessa regione Franciacorta, situata nell’area tra Brescia e il Lago d’Iseo, con la possibilità di fare tappa in tenute vinicole d’eccellenza.

Prodotti tipici di Brescia: la Rosümada

Sempre restando sulle bevande, dal vino passiamo ad una bevanda, sempre tipica della zona ma molto meno nota. Si tratta della Rosümada, appena la si assaggia si capisce perché è nata in queste terre dove in inverno e già anche in autunno fa freddo e scende la nebbia. La si beve in tutta la Lombardia ma è uno dei prodotti tipici di Brescia, è fatta con l’uovo e lo zucchero che assieme vanno a creare una crema se sbattuti a dovere.

Questa bevanda decisamente energetica e non facile da amare, è spesso unita al caffé o al vino, c’è però chi la gusta a merenda oppure come “farmaco” naturale e ricostituente.

Prodotti tipici di Brescia: il formaggio Bagoss

Finalmente si mangia! A tavola troviamo il formaggio Bagoss, direttamente dai pascoli della Val Sabbia, del comune di Bagolino in particolare, con il suo gusto “di carattere” e il suo odore decisamente penetrante e forte. Chi ama i formaggi forti non può perdere questo, lo si riconosce dalla forma cilindrica ma soprattutto annusandolo, è un formaggio duro e viene prodotto a Brescia e dintorni fin dal sedicesimo secolo, è un punto di forza anche della ricetta per i veri casonsei.

Prodotti tipici di Brescia

Prodotti tipici di Brescia: l’olio

Se passeggiando per le rive del Lago di Garda o d’Iseo avete notato molti olivi, ci sarà l’olio da gustare, non credete? Un olio ottimo, rigorosamente extravergine di oliva e di alta qualità. E’ noto, e più facile da trovare, quello del Lago di Garda, per quello dell’Iseo si tratta di una “chicca” locale, ma ad ogni modo sono olii molto prelibati, leggeri e digeribili ma gustosi.

Prodotti tipici di Brescia: il Bossolà e la Spongada

Arrivati al dolce, è un bel dilemma: cosa assaggiare tra il Bossolà e la Spongada? Sono entrambi prodotti tipici di Brescia, genuini, semplici ed irresistibili. La Songada viene dalla vicina Val Camonica mentre il Bossolà è decisamente bresciano, è una ciambella soffice che va molto a Natale ma nessuno ci vieta di assaggiarlo anche negli altri periodi dell’anno.

Prodotti tipici di Brescia: il caviale

A sorpresa sulla tavola bresciana spunta il caviale, il Calvisius, da gustare con il cucchiaio godendo del suo sapore nocciolato e raffinato, assieme ad un Franciacorta. Si tratta di uova di storione bianco allevate a Calvisano dagli anni ’70. Gli intenditori lo reputano degno quasi quanto il Beluga russo.

Prodotti tipici di Brescia

Prodotti tipici di Brescia e piatti tipici

A Brescia con gli ottimi ingredienti tipici visti, e molti altri, si possono assaggiare i piatti tipici della tradizione come i casoncelli alla Bresciana, o casonsei in dialetto, ravioli ripieni, oppure come il coniglio alla bresciana, ammorbidito da burro, lardo e vino Lugana, da mangiare con polenta con patate e da peperoncini verdi alla lombarda, ossia con Grana Padano. Ci sono, da Breno, anche i Caicc, altri ravioli con ingredienti dolci e salati, molto grandi e con pasta spessa e consistente, serviti con la polenta e un condimento insaporito dai formaggi stagionati della valle.

Se siete delle buone forchette non scordatevi di assaggiare anche i prodotti tipici di Cremona e prodotti tipici di Lodi approfittandone per una gita nella bassa Lombardia. Non è nota per la cucina la capitale della bassa Brianza, ma vi suggerisco di assaggiare anche i prodotti tipici di Monza. Usciamo dalla Lombardia per conoscere i prodotti tipici dell’Emilia Romagna. Ne vale la pena!

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 12 aprile 2018