Vaccinazioni pre-viaggio in Algeria


vaccinazioni algeria

L’Algeria non è una meta turistica molto sicura, il Paese africano è famoso per l’instabilità attraversata dalla regione saheliana, della situazione di insicurezza in Libia e per la persistenza del rischio terroristico interno.

Le problematiche legate alle attività terroristiche non sono l’unico problema da dover fronteggiare: in alcune zone dell’Algeria si possono riscontrare patologie infettive come colera, tifo, epatiti A-B, brucellosi e nefrite virale. In rari casi sono stati segnalati casi di malaria.

Viaggio in Algeria, vaccinazioni consigliate

Si consiglia di adottare, durante il soggiorno in Algeria, misure preventive contro le punture di zanzara e e di stipulare, prima del viaggio, un’assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura base, anche eventualmente per il rimpatrio sanitario con mezzo di aeroambulanza. Le vaccinazioni consigliate sono le medesime viste per chi si reca in vacanza in Madagascar (vedi: Madagascar, vaccinazioni prima di partire).

Algeria, vaccinazione consigliate 

  • Difterite
  • Tetano
  • Morbillo
  • Tifo
  • Epatite A
  • Epatite B
  • Rabbia

Per i costi da sostenere per le vaccinazioni appena elencate, vi rimandiamo -ancora una volta- all’articolo dedicato alle vaccinazioni da sostenere prima di partire per il Madagascar.

Viaggio in Algeria, vaccinazioni obbligatorie

Prima di partire per l’Algeria è necessario effettuare il vaccino contro la febbre gialla. L’obbligo vige per tutti i viaggiatori di almeno un anno di vita e provenienti dai Paesi in cui la febbre gialla è endemica;

per noi italiani, quindi, questa vaccinazione non è obbligatoria a meno che, nell’ultimo anno, non siete stati in un paese in cui la febbre gialla è endemica, anche solo se avete fatto scalo nell’aeroporto di Paesi del Sud America o dell’Africa centrale.

Turismo in Algeria, cenni su cosa vedere
L’Algeria è uno stato dell’Africa del Nord, parzialmente occupato dal deserto del Sahara. La sua capitale è Algeri, molto più moderna rispetto al resto del territorio. Lo sviluppo del turismo in Algeria è stato ostacolato a causa della mancanza delle strutture ricettive e dalle passate guerriglie. E’ solo dal 2004 che il turismo ha iniziato a diffondersi, infatti le strutture ricettive attualmente disponibili sono molto moderne e con alti standard qualitativi.

L’Algeria conta sette siti dichiarati Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. Tra questi Djemila, dove sono stati trovati i resti dell’antica città romana di Cuicul e la casbah di Algeri.

Nella foto in alto, il Giardino botanico di Hamma, nella capitle Algeri

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 6 marzo 2015