Vaccinazioni Thailandia


Vaccinazioni Thailandia

Vaccinazioni Thailandia, quali sono necessarie e quali invece facoltative ma consigliate? Meglio saperlo, e non prima di partire ma prima di programmare un viaggio in questo colorato paese delle meraviglie. Secondo il Ministero le vaccinazioni Thailandia da considerare, sono due: la febbre gialla e la malaria.



Vaccinazioni Thailandia: febbre gialla

Secondo il Ministero della Salute italiano non si tratta di una delle Vaccinazioni Thailandia raccomandata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Per questa malattia viene richiesto il certificato di vaccinazione solo ai turisti e ai viaggiatori maggiori di 9 mesi che nel periodo precedente al loro arrivo nel Paese hanno fatto tappa in altre zone considerate a rischio. Se si è passati anche solo dall’aeroporto di una città a rischio, la vaccinazione diventa richiesta, ovvio che se si abita in Paesi a rischio febbre gialla, il nostro certificato di vaccinazione verrà controllato.

Vaccinazioni Thailandia: malaria

Per la malaria, in Thailandia il rischio esiste. Non riguarda tutto il Paese ma solo alcune zone. Possiamo stare tranquilli se restiamo nelle grandi città come Bangkok, Chiang Mai, Pattaya, oppure nelle zone urbane. Anche l’Isola Samui e i principali centri turistici dell’ Isola di Phuket non sono ritenuti a rischio per la malaria che non è tra le vaccinazioni Thailandia richieste. Se il rischio esiste, esiste e perfino tutto l’anno, in quei territori collinari e boschive, rurali

Vaccinazioni Thailandia

Vaccinazioni Thailandia e precauzioni

Anche se non sono obbligatorie, le Vaccinazioni Thailandia, è giusto porsi il problema, e lo stesso vale per alcuni “inconvenienti” che, se trascurati, potrebbero arrivare a rovinarci la vacanza. O il viaggio di lavoro che abbiamo intrapreso con le migliori intenzioni.

Al di là delle Vaccinazioni Thailandia, quindi, badiamo anche a difenderci dai rischi legati alle punture di zanzara, vale a dire da malattie come malaria (ancora!), dengue, febbre chikungunya. Come fare? Usiamo repellenti specifici, indossiamo maglie e pantaloni lunghi. Nulla di diabolico e nemmeno che ci possa impedire di visitare un Paese che merita.

Per difendersi dal sole, nella stagione in cui splende alto in cielo, portiamo e usiamo regolarmente crema solare ad alta protezione evitando di stare sotto il sole nelle ore più calde. E, anche se soffriamo la sete, non beviamo acqua che non sia in bottiglie aperte davanti ai nostri occhi. Dipende dai gusti, ma se non siamo degli amanti del piccante, ricordiamoci che in Thailandia, c’è il rischio di incontrare delle ricette che lo sono: meglio specificare quando ordiniamo in locali e ristoranti.

Vaccinazioni Thailandia

Vaccinazioni Thailandia per visitare…

Vale la pena di procedere con le Vaccinazioni Thailandia, oppure è meglio cambiare meta senza troppi rimpianti? Lascio a ciascuno valutare, ma non prima di aver raccontato almeno con lievi accenni, le meraviglie di questo Paese.

Nonostante la distanza e le eventuali perplessità legate alle Vaccinazioni Thailandia, resta una delle mete preferite dai turisti che superano i confini nazionali, e questo già ci dovrebbe dare un’idea del fascino di questa terra. Terra e mare, perché la Thailandia ha una bellezza bagnata dall’acqua salata e viva, isolata ma mai isolante.

Gli abitanti sono infatti molti ospitali e accoglienti, disponibili a raccontare le proprie tradizioni e, ancor di più, di far assaggiare le proprie ricette. Un motivo in più per partire informati sulle Vaccinazioni Thailandia e non andare in allarme per nulla, tutte le notizie si trovano sul sito del Ministero della Salute, con le eventuali variazioni che possono essere effettuate negli anni.

Vaccinazioni Thailandia

Tra le tante attrazioni che meritano le vaccinazioni Thailandia, troviamo i templi e le strade di Chang Mai, situata nel Nord Ovest, vicino ad una giungla in cui potremo cimentarci in un percorso panoramico ma sospeso, aggrappati ad una carrucola, da un albero ad un altro. Non è così strano, in questo Paese, incontrare elefanti, soprattutto se si passa dall’Elephant Nature Park, mentre visitando il Mekong ci si trova faccia a faccia con un pesce gatto gigante, considerato il più grande pesce d’acqua dolce del mondo.

Ricordate il film The Beach? In Thailandia possiamo trovare proprio quei panorami visti sullo schermo, nel Parco Nazionale di Khao Yai ma se preferiamo qualcosa di costruito, ecco il Wat Pho, a Bangkok, complesso tempio famoso per il Buddha reclinato.

Se abbiamo la possibilità di decidere il periodo migliore per partire, verso la Thailandia, meglio dare una occhiata al calendario e alle sue feste. In occasione della Quaresima buddhista, il Khao Phansaa, si può assistere alla parata delle candele di Ubon Ratchathani.

Chi è vegetariano sono certa che avrà già in mente di partecipare al festival vegetariano di Phuket, la passione per la vela, invece, potrà portarci a mirare alle regate di long tail boat di Ayuthaya, famosa per i suoi templi. Non tradizionale, ma certo divertente, è il Full Moon Party di Ko Phan Ngan, da non perdere se amate ballare tutte la notte in spiaggia.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Pinterest

Potrebbero interessarti anche

Pubblicato da Marta Abbà il 16 dicembre 2016