Vaccinazioni Sri Lanka


Vaccinazioni Sri Lanka
Vaccinazioni Sri Lanka, obbligatorie e consigliate, per partire all’avventura ma in modo sicuro. Non mancano le scoperte e gli scenari da grandi esploratori, meglio però non rischiare di stare male per non perdere delle occasioni uniche, come turisti e come persone.



Vaccinazioni Sri Lanka obbligatorie

E’ necessario presentare il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla se si ha una età maggiore dei 12 mesi e si proviene da aree con rischio di trasmissione di febbre gialla. A questo obbligatorio, si devono aggiungere dei vaccini da prendere in considerazione se si è in partenza per lo Sri Lanka. Mi riferisco ad esempio a quelli per epatite A, febbre tifoide, encefalite giapponese e rabbia. La cosa migliore è consultare un medico per capire anche a seconda del periodo e del nostro stato di salute.

Vaccinazioni Sri Lanka e rischi per la salute

Tutto l’anno e in molte zone del Paese il rischio di malaria esiste, è quindi raccomandata la prevenzione, ad esclusione di zone come i distretti di Colombo, Galle, Gampaha, Kalutara, Matara e Nuwara Eliya. Quella per la encefalite giapponese è tra le vaccinazioni Sri Lanka consigliate, anche perché è endemica in tutto il paese e ha dei picchi notevoli in corrispondenza delle piogge monsoniche, tanto che esiste anche un programma di sorveglianza epidemiologica su base nazionale.

Per quanto riguarda i rischi per la salute, ci sono quelli che riguardano le malattie trasmesse da artropodi, tra cui troviamo la filariasi e la febbre da flebotomi, oltre alla dengue di cui ogni tanto ci sono delle vere e proprie epidemie. La dengue emorragica è presente, in minor misura e in particolare nella parte orientale dell’isola. Da ricordare anche il problema del virus HBV, responsabile dell’epatite B, la tubercolosi e il morbillo.

Vaccinazioni Sri Lanka e precauzioni

La diarrea del viaggiatore è sempre in agguato quando si viaggia verso paesi in cui le condizioni igieniche non sono sempre assicurate. Nulla di grave ma abbastanza scocciante, direi, quindi meglio osservare le norme di sicurezza alimentare e portare con sé farmaci che agiscano sugli effetti in caso di necessità.

Consumando alimenti e acqua senza fare attenzione possiamo contrarre la febbre tifoide, c’è anche un discreto rischio di prendere il colera e altre diarree, epatite A ed E ed elmintiasi. Potenziali portatori di malattie anche i serpenti e gli animali rabidi, se ci mordono.

Vaccinazioni Sri Lanka

Vaccinazioni Sri Lanka e documenti

Oltre alla vaccinazioni Sri Lanka è bene preoccuparsi dei documenti necessari per fare ingresso nel Paese. Il passaporto deve avere una validità residua di almeno sei mesi, il visto “ETA – Electronic Travel Authorization” può essere richiesto online, sul sito www.eta.gov.lk, oppure attraverso le agenzie di viaggio o presso l’Ambasciata dello Sri Lanka a Roma. Non conviene fregarsene e provvedere poi all’ultimo all’aeroporto di Colombo perché troveremmo costi lievitati. Meglio essere previdenti.

Vaccinazioni Sri Lanka per vedere…

Le città di Anuradhapura, Polonnaruwa e Kandy formano una sorta di triangolo della bellezza, racchiudono monasteri, tre imponenti Dagoba, templi e rovine antiche, la roccia di Sigiriya infine: bellissima!

Rasa al suolo nel 993, Anuradhapura oggi non è che la culla della storia, della religione e della cultura di questo Paese, con suoi tre grandi monasteri: Mahavihara, Jetavana e Abhayagiri che fanno parte del Recinto Sacro. Nella città antica si trovano poi Dagoba, musei, monasteri, palazzi e luoghi di culto, meglio prendere un passaggio da un tuk-tuk, guidato dagli abitanti del posto, per girare con comodo.

Vaccinazioni Sri Lanka

A Polonnaruwa troveremo un sito archeologico lungo circa 4 km da visitare in un solo giorno, meglio partendo al mattino molto presto. Da non perdere è il Gal Vihara, il Tempio della Roccia Nera, dove è custodito un Budda Sdraiato di pietra, lungo circa 14 metri. Seconda città dello Sri Lanka, Kandy è a tutti gli effetti la capitale culturale, visitandola potremo ammirare il Tempio del Dente del Budda e il Palazzo Reale con il Dente del Budda all’interno.

Per chi preferisce immergersi nella natura, c’è il Parco Nazionale di Yala, oltre 1.200 kmq da girare in Jeep per ammirare leopardi, elefanti, scimmie e vivaci stormi di cicogne. Oltre ai templi, a Dambull ci sono anche cinque grotte con affreschi e statue raffiguranti Budda in varie posizioni e il tempio dorato con Budda dorato alto 30 metri. Vale però la pena fare le vaccinazioni Sri Lanka anche solo per vedere la Roccia di Sigiriya, detta anche Roccia del Leone: è Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Immaginiamoci una roccia alta 200 metri da “scalare” immersi nella natura e nella cultura che in questo Paese convivono amorosamente.

Vaccinazioni Sri Lanka

Vaccinazioni Sri Lanka e spiagge

Tre sono le spiagge più significative dello Sri Lanka, ciascuna con la sua particolarità. Quella di Unawatuna è silenziosa, ottima per chi è in cerca di un attimo di pace oppure per gli appassionati di surf, immersioni e snorkeling. Immersioni e gite per vedere le balene sono invece in programma a partire da Mirissa, spiaggia che si affaccia in un mare particolarmente profondo: 1 Km a soli km dalla costa. A Tangalla si può stare in spiaggia divertendosi ma senza troppa folla, e raggiungere la vicina spiaggia di Rekawa per osservare lo spettacolo delle tartarughe di mare.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+, Instagram

Ti potrebbe interessare anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 22 marzo 2017