Weekend sul lago Maggiore: cosa vedere


Weekend sul lago Maggiore

Chi non fa le vacanze, o chi ne fa ma ne vorrebbe fare di più, chi ama il lago e chi non lo ama ma vuole essere contraddetto: a tutti consiglio di trascorrere un weekend sul Lago Maggiore. Il fascino di questi luoghi è indiscutibile e ce ne si accorge appena arrivati. Stresa e Verbania, sono le città di riferimento, ma il bello sta soprattutto nell’arcipelago delle Isole Borromee con l’Isola Madre, l’Isola Bella e l’Isola dei Pescatori. E anche nel bel lago che è il più esteso dei prealpini, di origine glaciale e diviso tra Lombardia, Piemonte e Svizzera.



Weekend sul Lago Maggiore: come arrivare

Chi può arrivare in treno, lo faccia, perché il Lago Maggiore è ben servito, c’è la tratta che da Milano conduce in Svizzera e che passa su una costa fino alla stazione di Verbania. Per chi arriva da lontano, è meglio atterrare a Malpensa, che è a 20 Km, perché Linate è a 80 Km.

Per quanto riguarda la navigazione per un weekend sul lago Maggiore, quella interna è molto organizzata. Si può scegliere tra imbarcazioni private adibite al trasporto pubblico e servizi di battelli di linea, ferry boat, traghetti, crociere diurne e notturne.

Weekend sul lago Maggiore

Weekend sul lago Maggiore: cosa vedere

Un weekend sul lago Maggiore non sempre basta per ammirarne la bellezza con la dovuta calma ma possiamo provare. E’ un inizio, con l’idea di tornarci altre volte. Una tappa interessante, oltre ovviamente a quelle di contemplazione del panorama, è Arona che ospita il Colosso di S.Carlo Borromeo, alto più di 35 metri. Con la funivia da Carciano si raggiungono altre due spettacolari mete: il giardino Botanico di Alpinia e la vetta Mottarone, nota anche a chi ama sciare.

Ci sono anche delle mete “spirituali” oltre che suggestive, come Leggiuno con l’Eremo di S.Caterina del Sasso, da raggiungere percorrendo una ripida scalinata, o come il Sacro Monte di Ghiffa, Patrimonio Unesco, e il Santuario della Madonna del Sasso, a Orsellina, risalente al tardo Quattrocento.

Paesaggio e natura sull’isolotto di La Malghera e l’Isolino Partegora, sul bellissimo Isolino di San Giovanni, proprio di fronte a Verbania, dove ha abitato anche Arturo Toscanini.

Weekend sul lago Maggiore

Weekend sul lago Maggiore romantico

Un weekend sul lago Maggiore può essere anche romantico, basta scegliere gli scorci giusti, oltre che il compagni di viaggio giusto! Questi luoghi hanno incantato grandi artisti italiani e stranieri quindi non potranno non far restare a bocca aperta e senza fiato le coppie che vi trascorrono qualche ora da sole.

Da vedere ci sono ville e sorgono, eleganti e maestosi, tutto attorno al lago ma anche su molte isole. Ad esempio il Castello Visconteo di Locarno e la rocca Borromea di Angera che oggi ospita un museo della bambola. L’isola Madre e l’Isola Bella sono luoghi sena tempo che fanno sognare, a Belgirate c’è poi Villa Treves che ha ospitato anche Gabriele D’Annunzio e Giovanni Verga.

Weekend sul lago Maggiore con bambini

Lo abbiamo già citato: il museo marionette dell’Isola Madre: da non perdere se stiamo trascorrendo un weekend sul lago Maggiore con i bambini, approfittandone per ammirare anche la location, l’antica dimora dei Borromeo, costruita sui resti di una fortezza romana nel 1590. In mostra ci sono marionette del Settecento e Ottocento e bambole del XIX e del XX secolo.

Con i più piccoli è interessante fare un giro anche negli innumerevoli giardini botanici, quelli di Villa Taranto o di Alpinia, ma merita anche il parco delle Camelia a Locarno senza scordare i meravigliosi giardini delle varie isole. Se l’età dei bambini lo permette, si può trascorrere anche un weekend sul lago Maggiore sportivo, dandosi al trekking oppure a mountain bike, golf, ed equitazione abbracciati dalla natura.

Weekend sul lago Maggiore

Weekend sul lago Maggiore: Stresa

Stresa è una meta molto amata anche fuori confine, per il clima fresco d’estate ma soprattutto per la bellezza del paesaggio di tutto il lago Maggiore. Chi arriva qui apprezza anche l’attrezzatura turistica moderna e accogliente e la possibilità di raggiungere molte città culturalmente vive e allo stesso tempo accedere a percorsi di montagna.

A proposito di montagna, puntiamo al Cafè Lidrovolante: è situato alla partenza della Funivia del Mottarone e accanto all’imbarco per le Isole Borromee, si mangia bene ma soprattutto si gode di una vista indimenticabile.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+, Instagram

Articoli correlati che possono interessarvi:

Pubblicato da Marta Abbà il 18 aprile 2017