Cascate nel Lazio, l’elenco completo


Cascate nel Lazio

Tra le Cascate più belle d’Italia abbiamo citato quelle del territorio laziale. Le cascate nel Lazio rappresentano un patrimonio naturalistico di grande impatto visivo. Quando parliamo di cascate nel Lazio, in particolare, ci riferiamo a quelle del Liri, di Trevi e alle cascate di Tivoli ma in questo articolo citeremo un gran numero di salti d’acqua minori, perfetti per una gita dove poter respirare aria buona.

Cascate nel Lazio, la cascata dell’Aniene a Tivoli
La Cascata dell’Aniene a Tivoli è una cascata artificiale fatta realizzare nel lontano 1826 da Papa Gregorio XVI. La cascata fu costruita per proteggere la città dalle inondazioni. La Cascata dell’Aniene si erge per 160 metri d’altezza ed è una delle cascate più alte d’Italia.

GUARDA LE FOTO DELLE CASCATE DEL LAZIO

Visitare la cascata di Tivoli
Chi vuole visitare la cascata di Tivoli dovrà recarsi presso la Villa Gregoriana aperta da Marzo a Novembre dalle ore 10 alle ore 16 mentre da aprile a ottobre l’orario rispettato va dalle 10 fino alle 18.30. Il giorno di chiusura è il lunedì.

Il biglietto d’ingresso costa 6 euro.

Cascate nel Lazio, le cascate del Liri
Le cascate del Liri si trovano sull’Isola del Liri, comune laziale in provincia di Frosinone. Si tratta di due cascate, entrambe coprono una superficie di 27 metri. La Cascata Grande è larga 10 metri e compie un salto verticale di 27 metri, mentre la Cascata del Valcatoio presenta un salto irregolare che copre un dislivello di oltre 27 metri.

Le acque della cascata del Valcatoio sono impiegate per alimentare una centrale idroelettrica. La Cascata Grande nel Lazio vanta di essere una delle rarissime cascate naturali a sorgere nel bel mezzo di un centro storico. Adiacente alla Cascata Grande sorge l’imponente Castello Boncompagni – Viscogliosi, edificato nell’Alto Medioevo e decretato monumento nazionale.

Ci sono altre cascate nel Lazio di minore importanza ma non di minor fascino. Eccone qualcuna.
Cascate nel Lazio, la cascata  di Trevi
La bellissima cascata di Trevi offre la possibilità perfetta per una piccola escursione immersi nella natura. Il luogo è molto suggestivo e non manca un’area pic-nic lambita dal fiume Aniene.

Cascate nel Lazio, la Cascata de Il Pelico Tonno e del Pelico
Il piccolo salto del Pelico Tonno sorge sul fiume Olpeta, nella località di Farnese, a Viterbo. Sempre a Viterbo, ma questa volta in località Canino, sorge il piccolissimo salto della Cascata del Pellico sul fosso Timone.

Cascate nel Lazio, la cascata del Salabrone
La Cascata del Salabrone nella Selva del Lamone è molto suggestiva. Si trova in località Farnese in provincia di Viterbo. Sempre a Viterbo troviamo la Cascata di Poggio Conte, in località Ischia di Castro.

GUARDA LE FOTO DELLE CASCATE DEL LAZIO

Altre Cascate a Viterbo
Il territorio di Viterbo è ricco di salti d’acqua, oltre i quattro appena citati, segnaliamo anche la Cascata di Cavaterra a Nepi, la Cascata del Fiume Mignone, a Oriolo Romano in località La Mola, in località Acquarossa si trovano le sorgenti dell’Acqua Rossa. In località Chia, nella provincia di Soriano nel Cimino, si trovano le Cascate sul Fosso Castello. In località Castel d’Asso si trovano le cosiddette “cascatelle”.

Cascate nel Lazio, Roma
-Ci troviamo a Bracciano (Roma), nella frazione di Castel Giuliano. E’ qui che sorge la cascata superiore sul fosso della Mola.
-Le Cascate del Mulino sulla forra della Linguessa sono di estrema bellezza. Si trovano a Nerola, Roma.
-Le Cascate di Monte Gelato sorgono sul fiume Treja, nella località di Mazzano Romano, Roma.

GUARDA LE FOTO DELLE CASCATE DEL LAZIO

Cascate nel Lazio, Rieti
-La cascata della Mola tra le Vene è un caratteristico salto d’acqua che si trova a Collalto Sabino, in provincia di Rieti.
-La Cascata del Canele di S. Susanna, più che cascate si tratta di sorgenti e si trovano in località Ponte Crispolti a Rivodutri.

Pubblicato da Anna De Simone il 30 aprile 2014