I motivi per non trasferirsi a Dubai


come lavorare a dubai

Trasferirsi a Dubai. Vivere a Dubai non è poi così meraviglioso come sembra. Dimentica tutto ciò che hai letto o hai sentito dire sulla gloriosa Dubai, i suoi immensi palazzi, le costruzioni futuristiche, i centri lussuosi… solo fumo negli occhi e specchietti per le allodole. Se stai cercando una guida su come trasferirsi a Dubai, prima di continuare le tue ricerche, fermati a leggere questa breve pagina.

I motivi per non trasferirsi a Dubai:

#la posta, i dis- servizi postali a Dubai
Non c’è un sistema postale basato su indirizzi precisi e numeri civici. Non esistono le spedizioni “Porta a porta”. Il “postino” arriva solo due volte a settimana e gli indirizzo sono approssimativi: se vuoi spedire qualcosa devi spiegare al corriere come raggiungere il destinatario tracciandogli il percorso su una mappa!

#il web e la dis- informazione a Dubai
Il governo blocca l’accesso a qualsiasi sito che ritiene offensivo verso la morale, la religione e il valore culturale degli Emirati Arabi Uniti. Sarà dura adattarsi alla chiusura informativa per chi vive in un Paese con libertà di stampa ed espressione. A quanto pare il governo degli EAU ritiene offensivo anche il servizio Skype: tutti gli accessi al cosiddetto VOIP sono bloccati, così chi vuole conversare con i familiari oltre confine dovrà affidarsi al servizio della telefonia locale che è…. proprietà del governo. Ufficialmente gli EAU bloccano i servizi VOIP per motivi di sicurezza ma anche in Paesi comunisti come la Cina e la Corea del Nord i cittadini hanno accesso a questo servizio.

#il clima a Dubai
Fa davvero troppo caldo e l’aria è satura di umidità! Nel mese di agosto la temperatura diurna supera i 40 °C e di notte si scende a 29 °C. Tra febbraio e marzo (il periodo migliore per visitare Dubai come turisti) la temperatura è compresa tra i 24 e 28 °C.

#costo della vita
I contratti di lavoro per gli immigrati sono poco dignitosi, in più il costo della vita è elevato: non è elevato per chi vuole arrivare a Dubai come turista ma per chi vuole viverci: generi alimentari e beni primari sono molto cari! Tornando ai contratti di lavoro, non è raro sentire di operai “morti accidentalmente” in un incidente stradale, le aziende prevedono un indennizzo per la famiglia in caso di morte e i casi disperati non sono pochi.

come trasferirsi a dubai

#sicurezza pubblica
Per le strade periferiche non si vedono poliziotti o altri agenti di pubblica sicurezza, eppure la criminalità c’è. Ci sono innumerevoli videocamere del traffico ma zero agenti.

#consumo di alcool
A Dubai la pornografia via internet è vietata in casa ma esistono prostitute da “prendere in pieno giorno”. Discorso analogo per gli alcolici: per bere alcolici  in casa bisogna acquistare prima una licenza! Le bevande alcoliche sono commercializzate solo negli Hotel o in club privati, quelle da consumare a casa si acquistano con una maggiorazione del prezzo del 30%, inoltre non è semplicissimo avere una licenza: ci vuole il permesso, tra l’altro, del proprio datore di lavoro!

Ah.. quasi dimenticavo, a Dubai la domenica è un giorno lavorativo. Dubai non brilla affatto quando si parla di diritti umani e qualità dell’ambiente.

Significativa la foto in alto vero? Ecco perché Dubai è una località da vivere come turisti, piuttosto che cercare di capire come vivere a Dubai, date un’occhiata alla nostra guida – itinerario di Dubai in una giornata e a Come spostarsi a Dubai.

Se ti è piaciuto questo articolo puoi seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra le cerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

Ti potrebbe interessare anche

Vacanze in Corea del Sud

Seoul in un giorno

Pubblicato da Anna De Simone il 10 settembre 2014