Vaccinazioni Malesia


Vaccinazioni Malesia

Vaccinazioni Malesia, importanti per partire tranquilli verso una meta che merita la massima serenità per essere gustata al 100%. Vediamo quali sono le Vaccinazioni Malesia obbligatorie e quali le consigliate, le precauzioni da prendere e, dulcis in fundo, le mete da non perdere.



Vaccinazioni Malesia obbligatorie

Di obbligatorie al momento non ne risultano ma di consigliate ce ne sono diverse. Tra le vaccinazioni Malesia che è meglio valutare con il medico troviamo la antipolio (richiamo), l’antitetanica (richiamo), l’antitifo (indotto da cibo e bevande), l’antiepatite A, malattia che possiamo contrarre consumando cibo e bevande in modo imprudente.

Questa è la lista per un viaggiatore standard che visita luoghi piuttosto “gettonati”, se siamo invece turisti più spericolati e curiosi, meglio se effettuiamo anche vaccinazioni Malesia come l’antiepatite B, l’antirabbica, l’antiencefalite giapponese di tipo B, l’antitubercolosi e l’antimeningococcica. La profilassi antimalarica è consigliata espressamente a chi raggiunge Sabah e Sarawak.

Vaccinazioni Malesia

Vaccinazioni Malesia e precauzioni

Ottimo avere il sole forte tutto l’anno, ma non partiamo senza quanto necessario per proteggerci. E’ importante non scottarci ma anche non restare disidratati perdendo sali minerali, assicuriamoci quindi, sul posto, di bere molto e di indossare vestiti adatti ad un clima caldo ed umido.

Le zanzare lo amano molto, infatti le troveremo in qualsiasi periodo dell’anno, particolarmente attive e accoglienti. Peccato, per noi, che possono trasmetterci diverse malattie, le principali sono la malaria, la febbre di Dengue e l’encefalite giapponese di tipo B, muniamoci quindi di un repellente forte e che contenga DEET.

La malaria è un pericolo soprattutto in alcune zone, quelle vicino a Kuala Lumpur e a Penang, una profilassi antimalarica può essere necessaria, al di là del periodo in cui compiamo il viaggio. Non abbiamo citato la Febbre Gialla tra le Vaccinazioni Malesia perché non esiste il rischio di contrarla, devono presentare un certificato contro tale malattia solo i viaggiatori provenienti da Paesi del Sud-America o dell’Africa Sub-Sahariana.

Vaccinazioni Malesia e alimenti

Nonostante il livello di igiene alimentare sia piuttosto alto in tutto il Paese, è meglio essere prudenti, senza però rinunciare ad assaggiare le specialità della Malesia. Stiamo quindi accorti sia con le bevande sia con il cibo.

L’acqua va bevuta solo da bottiglie chiuse, confezionate, ed evitiamo il ghiaccio, il cibo da venditori ambulanti non è il massimo della sicurezza a livello di igiene. Laviamo spesso e mani e, sperando di non doverli mai usare, portiamo medicinali contro la diarrea ed antibiotici per il trattamento della diarrea da moderata a grave, prescritti dal medico.

Vaccinazioni Malesia

Vaccinazioni Malesia per vedere

Con le vaccinazioni Malesia e le precauzioni dovute, possiamo partire alla scoperta del paese verso la Danum Valley, pronti a conoscere di persona gli oranghi che la popolano, libero, assieme ad altri numerosi animali tipici del Borneo. Sull’Isola di Sipadan, gli animali da ammirare sono quelli acquatici: oltre 3,000 specie di pesci e centinaia di specie diverse di coralli, un vero paradiso sotto il livello del mare.

Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, oggi il Parco Nazionale di Mulu racchiude e protegge la Grotta Deer, una casa per 2 milioni di pipistrelli, nel parco di Taman Negara, invece, possiamo avventurarci in una delle più antiche foreste pluviali del mondo: esiste da oltre 130 milioni di anni. Una tappa più metropolitana, merita, a Kuala Lumpur, vivace e moderna capitale il cui simbolo sono le torri gemelle Petronas, alte 452 metri, il suo valore è racchiuso nella contaminazione tra culture diverse: malese, cinese e indiana.

Vaccinazioni Malesia

Altra città interessante è Penang, con le sue tradizioni coloniali ma anche moderna e multietnica, capace di offrire deliziose ricette di cucina fusion. Tornando nella natura, raggiungiamo le isole Perhentian, tutta giungla di palme da cocco tranne che sulle spiagge bianche, ideali per lo snorkeling e immersioni. Sul Monte Kinabalu ci si deve arrampicare, ma l’alba vista da quassù merita, è una delle vette più alte di tutto il Sud Est Asiatico, ospitata dal Kinabalu Park, Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO grazie alla sua formidabile biodiversità.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Ti potrebbero interessare:

Pubblicato da Marta Abbà il 7 luglio 2017