Viaggio in Mongolia fai da te


Viaggio in Mongolia

Viaggio in Mongolia, anche fai da te, in alcune zone, mentre in altre è meglio affidarsi ad un tour, magari organizzato sul posto per ammirare scorci originali guidati da chi è nato in questa terra affascinate e molto diversa da quella in cui la maggior parte dei turisti che vi giungono, è nata. Un viaggio in Mongolia è adatto a chi ama camminare e andare a cavallo ed è allo stesso tempo pronto ad affrontare delle scomodità. Non è scontato trovare cibo e acqua come e quando si desidera, poche volte si riesce a comunicare in inglese e a volte il clima non è dei più favorevoli ma vale la pena anche solo per il Deserto dei Gobi



Tutto questo non rende la Mongolia un Paese da evitare, anzi, i viaggiatori che la sognano sono sempre più numerosi e con un po’ di suggerimenti si può organizzare un meraviglioso viaggio in Mongolia. In valigia, spirito di adattamento e voglia di avventura.

Viaggio in Mongolia fai da te

Anche se sempre più visitato, la Mongolia resta uno dei Paesi più isolati e disabitati del mondo e raggiungerlo per turismo non è banale. Se poi vogliamo un viaggio in Mongolia fai da te è bene mettersi nell’ordine di idee di doversi organizzare sul posto, al momento, facendo affidamento sulla popolazione locale, approfittando del couchsurfing in un Ulaanbator, oppure dei tantissimi host.

Se invece vogliamo qualche certezza, possiamo affidarci ad un tour operator di turismo locale ma meglio non prenotare dall’Italia perché i costi aumentano e si rischia di non fare esperienze autentiche.

Viaggio in Mongolia

Viaggio in Mongolia in moto

Affascinante perché incontaminato, questo paese è piuttosto avventuroso da girare in moto. Non è per tutti un viaggio in Mongolia in moto, va organizzato bene, studiano tragitti e tappe, in modo da non restare senza riserve di carburante, di cibo, di acqua e di energie. Ci si trova a percorrere molte strade sterrate e poco segnalate, le segnaletiche stradali non sono molto chiare ed è meglio affidarsi ad un navigatore satellitare e alle indicazioni dei locali.

Le regioni più belle da girare su due ruote sono quella di Khovd ed Altai, con paesaggi mozzafiato, montagne innevate, laghi azzurri, praterie. Qui ci si sente davvero liberi e soli. E in alto, perché girando in Mongolia non si scende quasi mai sotto i 1600 metri.

Viaggio in Mongolia

Voli per la Mongolia

Per raggiungere la Mongolia ci sono varie opzioni di volo, sempre con uno scalo. Le tariffe dei voli variano anche molto, secondo le compagnie e il periodo, e le combinazioni che si scelgono.

Tra le compagnie che ci possono essere utili ci sono Air France, con scalo a Parigi e a Pechino, Lufthansa, con scalo a Francoforte e a Pechino dove proseguire con Air France, e poi Finnair con scalo intermedio a Helsinki e arrivo a Pechino. Air China parte da Fiumicino, fa scalo a Pechino mentre Korean Air a Seoul.

Tour in Mongolia

Se si vuole fare un viaggio in Mongolia in autonomia, sono consigliate le escursioni intorno al lago Khovsgol oppure ungo il fiume Orkhon con un percorso di circa 7 ore e una tappa alla cascata di Orkhon Khurklree, davvero spettacolare. Merita anche il Canyon Yolyn Am nel Parco Nazionale di Gurvan Saikhan, da raggiungere con una passeggiata molto lunga e ma comoda.

Se invece optiamo per un tour organizzato, tra i più gettonati c’è quello nel Gobi, il secondo deserto più grande del mondo, con le famose Singings Dunes per vedere il tramonto o l’alba. Anche il Flaming Cliff è una meta conosciuta e richiesta perché è il luogo dove furono ritrovati i famosi resti di dinosauri della Mongolia. Alternativa è la gita agli 8 laghi, passando per il parco nazionale del Khogno Khan Uul e per Karakorum l’antica capitale fondata da Gengins Kan. In questo tour si vedono anche le cascate di Orkhon Khurkhree.

Viaggio in Mongolia

Viaggio in Mongolia: prezzi

I prezzi per le vacanze in Mongolia sono piuttosto elevati, difficile trovare offerte davvero convenienti anche solo per il volo. E’ però una esperienza indimenticabile, molti tornano raccontando una vacanza non solo interessante ma anche ricca di occasioni per ritrovare un benessere dimenticato durante i mesi precedenti.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Marta Abbà il 14 ottobre 2017