Cosa vedere a Favignana


Cosa vedere a Favignana

Cosa vedere a Favignana: nell’articolo “Come arrivare a Favignana” vi abbiamo già elencato le spiagge più popolari dell’isola. Le coste di Favignana sono ricche di grotte e piccoli paradisi, chi visita l’isola non può fare a meno di noleggiare una barca o un kayak per godersi a pieno gli scorci via mare.

Cosa vedere a Favignana, per gli amanti del mare
Favignana è la meta perfetta per chi ama il turismo balneare. Le acque dell’Isola sono limpide e trasparenti, nelle zone rocciose gli appassionati di snorkeling e immersioni potranno trovare dei piccoli paradisi sommersi ricchi di biodiversità. Chi non ama le spiagge rocciose, può affidarsi alle spiagge di ciottoli o a quelle di sabbia fine e dorata.

-Spiagge di sabbia fine e dorata: Cala Azzurra, Lido Burrone, i Calamoni
-Calette di sabbia e ciottoli: Punta Lunga, del Preveto, Faraglioni e Punta sottile
-Per praticare snorkeling: Cala Rossa (sabbia e roccia)
-Spiagge esclusivamente rocciose, perfette per gli amanti dei tuffi: Grotta Preciata, Punta Fanfalo e Cavallo.
-Per fare immersioni: Marettimo, Levanzo, Maraone e Formica. Da segnalare le immersioni alla secca del Toro e alla Galeotta dove è possibile avvalersi di guide o istruttori.

Le grotte marine raggiungibili in barca sono numerose, tra la più belle segnaliamo la Grotta dei Sospiri.

Cosa vedere a Favignana, turismo culturale
Non mancano attrattive culturali, il museo dell’ex Stabilimento Florio è solo uno dei tanti esempi. Altre segnalazioni sono:

  • il Palazzo Florio
  • i Castelli di Santa Caterina e San Giacomo di epoca normanna
  • la grotta del Pozzo e dello Stele, perfette per chi ama l’archeologia
  • San Nicola e la zona archeologica più famosa di Favignana
  • Le bellissime cave di tufo, tra le più belle segnaliamo quelle della zona di Scalo Cavallo, Cala Rossa e Bue Marino.
  • I Giardini Ipogei

Cosa vedere a Favignana, consigli

  • Godetevi le acque cristalline.
  • Fate immersione tra relitti e secche ed esplorate i fondali della secca del Toro, non vi deluderanno!
  • Partecipate a un’escursione di pesca sportiva o pesca-turismo. Su alcuni battelli, dopo aver pescato, uno chef vi preparerà un piatto con il pescato del giorno.
  • Non potete perdervi le antiche cave di tufo e i giardini ipogei.
  • Se siete in dolce compagnia, godetevi un tramonto da Punta Sottile con vista sul faro.
  • Gustatevi le bontà culinarie disponibili nei panifici locali dell’isola.
  • Fate snorkeling tra le acque del Preveto dove i fondali sono ricchi di vita.
  • Gli amanti di tuffi potranno saltare dal Bue Marino o da Scalo Cavallo. Gli esperti anche da Punta Fanfalo.
  • Chi ama la vita notturna può godersi una delle tante feste in spiaggia.
  • Scalate il monte S. Caterina con un percorso trekking o a dorso di un asinello.

Pubblicato da Anna De Simone il 27 giugno 2014