Cosa vedere a Bratislava



Bratislava, capitale della Repubblica Slovacca, è una piccola località che si sviluppa lungo il fiume Danubio. E’ una meta che negli ultimi anni ha assunto maggiore importanza in termini turistici; merito paradossalmente della crisi economica che ha spinto gli amanti dei viaggi a cercare mete più economiche nell’Europa dell’Est. Le bellezze artistiche e storiche di Bratislava sono tutte visitabili a piedi, ma vediamo nel dettaglio cosa vedere a Bratislaava.


La maggior parte dei punti di interesse di Bratislava si trova all’interno dell’area pedonale: la più vivace e animata di tutta la capitale slovacca: ci sono negozi, bar, locali e molti artisti di strada.
Raggiungere Bratislava è semplicissimo: la città è comodamente collegata al Bratislava Airport che si trova a una decina di chilometri dal centro della città (collegato anch’esso con la navetta). E’ possibile anche scegliere di atterrare all’aeroporto di Vienna, che si trova a 50 chilometri dalla città.

Cosa vedere a Bratislava, le attrazioni

Castello di Bratislava
È il simbolo della città, tant’è che le sue quattro torri sono raffigurate sulle monete da 10, 20 e 50 centesimi. E’ situato sulla sommità di una collina rocciosa ed è uno dei posti in assoluto più belli della città perché dall’alto è possibile vedere una delle migliori viste panoramiche della città.

Palazzo Grassalkovich
È una dimora di stile barocco che oggi è la casa del Presidente della Slovacchia. Il nome è da collegare al conte che ne volle la costruzione.

Porta di San Michele
È una delle poche testimonianze delle antiche mura medievali che circondavano la città e può essere considerata metaforicamente la porta d’ingresso alla città, divide la città vecchia da quella moderna. L’altezza della torre è di 50 metri e ospita al suo interno un museo di armi.

La cattedrale di San Martino
È una bella costruzione a tre navate con un’abside poligonale e una torre campanaria di 85 metri d’altezza.

La chiesa blu
Un altro dei simboli della città è la famosa chiesa blu, tanto nota da essere perfino riprodotta in miniatura nel parco Mini-Europa di Bruxelles, che espone i monumenti più rappresentativi del Vecchio Continente.

Ponte Nuovo
Asimmetrico, strano, paragonabile a una navicella spaziale, è una costruzione audace e futuristica e per questo non è stata apprezzata da molti locali. Vanta un premio non da poco: è l’unico ponte a essere annoverato nella lista del World Federation of Great Towers, collocandosi al 26esimo posto.

Pubblicato da Anna De Simone il 4 maggio 2014