Cosa vedere a Fatima



Fatima, meta per eccellenza di pellegrinaggio,è una piccola cittadina che si trova a circa120 chilometri da Lisbona in Portogallo. La fama è nata grazie alle famose apparizioni di Fatima: si narra a partire dal 13 maggio del 1917 fino al 13 ottobre dello stesso anno la Madonna sia a tre bambini, lasciando loro una serie di messaggi, cosiddetti Segreti di Fatima. Tutto ciò ha trasformato questo posto in una delle mete di pellegrinaggio più famose al mondo.

Le date predilette per il pellegrinaggio di Fatima sono il 13 maggio e il 13 ottobre, ovvero gli anniversari della prima e dell’ultima apparizione: il punto di ritrovo è la grande piazza centrale, di vastissime dimensioni, vanta addirittura di essere più grande di quella si San Pietro a Roma. Vediamo cosa vedere a Fatima
Cosa vedere a Fatima, le attrazioni
A Fatima la visita ruota principalmente intorno ai luoghi di culto; Il Santuario è il punto di maggiore interesse della città, che include anche il Recinto delle preghiere e la famosa Cappella delle Apparizioni.

  • La Cappella delle Apparizioni è il luogo in assoluto più visitato di Fatima: è una piccola tettoia obliqua all’interno della quale si trova una colonna bianca a simboleggiare il luogo dove si trovava nel 1917 un piccolo leccio:
  • La Basilica è una bellissima costruzione con portici monumentali che si affaccia su una grande piazza. Da non perdere, all’interno, i 15 altari dedicati ai 15 misteri del rosario e le tombe dove giacciono i tre pastorelli (beatificati nel 2000) a cui fu fatto dono di vedere le famose apparizioni.
  • Monumento al Sacro Cuore di Gesù, costruito nel 1932, si trova nella piazza antistante la Basilica
  • Monumento al Muro di Berlino, situato in prossimità dell’ingresso del santuario, è un pezzo di muro che pesa circa 5.732 chili donato da un portoghese emigrato in Germania.
  • A 3 chilometri da Fatima, troviamo Aljustrel, la località dove si trovavano le Case dei bambini
  • Da non perdere la Stazione della Croce con le sue 14 cappelle situate lungo un percorso di 3 chilometri che conduce sino alla statua in marmo del Cristo in Croce.

Pubblicato da Anna De Simone il 8 febbraio 2014