Cosa vedere a Pistoia



Pistoia, località toscana è una bellissima città medioevale, troppo spesso dimenticata dai turisti perchè attratti da altri centri che la Toscana offre. Si tratta di una città dalla storia molto antica, che risale agli etruschi: nel medioevo la città ebbe il suo periodo di massimo splendore.
Pistoia è conosciuta in tutto il mondo, grazie all’evento annuale, che ogni luglio anima la città: si tratta del Pistoia Blues,una kermesse musicale per gli amanti del genere, appuntamento fisso ormai dal 1980. Ecco cosa vedere a Pistoia se decidete di recarvi in vacanza.


Cosa vedere a Pistoia, le attrazioni

Piazza del Duomo
È il cuore e l’anima della città: definita una delle piazze più belle d’Italia, racchiude una serie lunghissima di architetture degne di nota.

La Cattedrale di San Zeno
Si tratta di una cattedrale medioevale, più volte rimaneggiata dato che fu distrutta da diversi incendi.

Il Battistero di San Giovanni in corte
È un battistero di stampo gotico che si caratterizza per i suoi disegni in marmo bianco e verde. E’ sormontato da una cupola progettata da Pisano e al suo interno si trova una fonte battesimale della prima metà del ‘200.

Il Palazzo Vescovile
In stile gotico con la sua loggia è uno dei principali edifici che si affacciano sulla piazza. Si tratta del palazzo che per ben 8 secoli fu la residenza dei vescovi. Imperdibile anche per via dei suoi sotterranei che rappresentano un percorso archeologico tra il passato etrusco di questa città.

Fortezza medicea
Si tratta di una antica fortificazione risalente a una precedente costruzioni realizzata intorno alla prima metà del 1300.

Le porte
Quattro sono le porte che consentono l’accesso della città, tutte caratterizzate da grande bellezza. Ci sono porta Lucchese, porta Carratica, porta Al Borgo e Porta San Marco che danno rispettivamente i nomi ai quartieri ove sono posizionate.

Piazzetta Sala
E’ la piazza che ospita il mercato degli ortaggi. Nel suo centro si trova il pozzo di marmo chiamato pozzo del Leoncino. In passato la piazza Sala rappresentava il luogo degli scambi e de commercio.

Pubblicato da Anna De Simone il 12 maggio 2014