Greccio, cosa vedere


greccio cosa vedere

Greccio, cosa vedere: dal santuario al celebre presepe. Tutte le attrazioni e i luoghi da vedere a Greccio, il piccolo comune italiano della provincia di Rieti, nel Lazio.


Greccio è la meta turistica perfetta per chi desidera una fuga dallo stress urbano. Greccio sorge sul colle ai margini della Piana Reatina, a circa 300 metri d’altezza dal fondovalle. Conta sulle frazioni di Limiti di Greccio, Collemare, Case Rossi, Sellecchia e Spinacceto e in ognuna di queste località c’è qualcosa da vedere e da assaporare. Greccio è indubbiamente uno dei più importanti luoghi di ritiro spirituale in Italia.

Il Borgo e il santuario di Greccio

Trekking ed escursionismo 

Il borgo di Greccio è circondato da fitti boschi di elci e querce che offrono ai turisti il piacere di percorsi trekking ed escursioni immerse nella natura. I sentieri conducono fino alla cima del Monte Lacerone a 1204 metri sul livello del mare. Per gli amanti della Natura, Greccio fa parte della Comunità montana Montepiano Reatino.

Greccio e San Francesco d’Assisi

 Greccio è famoso per il suo santuario e per le vicende di San Francesco: è sul Monte Lacerone che San Francesco d’Assisi era solito ritirarsi in preghiera e in meditazione, la sua capanna era realizzata solo con due piante di carpino. Nel luogo delle sue preghiere, per volontà dei fedeli, nel 1792 fu eretta la Cappelletta dedicata a San Francesco d’Assisi.

La Cappelletta  di San Francesco è una chiesa eremitica segnalata tra i luoghi più suggestivo dell’intero territorio di Greccio. La sua visita è consigliata anche ai non credenti: da quell’altezza si gode di una veduta splendida sull’intera Valle Santa Reatina.

Il Borgo medievale

L’antico Borgo di Greccio gode di uno splendido panorama e un’architettura degna di nota. Parte della pavimentazione del vecchio castello è ancora intatta e risale al XI secolo. La chiesa del Borgo è dedicata a San Michele Arcangelo, patrono locale.  Da non perdere il vecchio Castello con i resti delle antiche torri.Con la visita al Borgo medievale non si può perdere il tradizionale presepe di Greccio.

Il presepe di Greccio

E’ nella diruta chiesa di Santa Maria che si può conoscere la storia del presepe di Greccio. Oggi, la Chiesa di Santa Maria è stata restaurata e accoglie il Museo Internazionale del Presepio.

Quando si parla del presepe di Greccio non si fa riferimento solo al Museo Internazionale. Tra le tradizioni più fortemente radicate di Greccio vi è quella del presepe vivente fatto realizzare per la prima volta da San Francesco d’Assisi nel 1223. La leggenda narra che il bambinello, unico personaggio non vivente della rievocazione, prese vita per poi tornare inanimato.

Il Santuario di Greccio

Il Santuario Eremo di Greccio  è uno dei quatto luoghi di culto eretti da San Francesco nella Valle Santa. Il Santuario è incassato nella roccia a un’altitudine di 665 metri sul livello del mare. Si trova nelle immediate vicinanze dell’Antico borgo Medievale di Greccio e affaccia sulla vallata.

Pubblicato da Anna De Simone il 28 novembre 2015