La Francia del Nord partendo da Parigi


Notre Dame de Paris

Un bel modo per visitare Normandia e Bretagna, due affascinanti regioni del Nord della Francia, è prendere un volo per Parigi (esistono diverse compagnie low cost che volano dall’Italia alla Ville Lumiere), visitare la città per due o tre giorni, affittare una macchina ed avventurarsi verso il Nord.
Parigi non ha bisogno di presentazioni, è la città romantica per antonomasia. Da visitare offre moltissimo:
– Il Museo del Louvre, uno dei più importanti musei del mondo. Ospita numerosissime opere di inestimabile valore, come la Gioconda di Leonardo da Vinci;
Nodre Dame: la bellissima cattedrale gotica di Parigi, nella parte orientale dell’Île de la Cité;
– La Tour Eiffel, simbolo di Parigi;
– Giro in Bateaux Mouche sulla Senna, un ottimo modo per conoscere la città se si ha poco tempo a disposizione;
Centre Pompidou: opera architettonica realizzata da Renzo Piano, Richard Rogers e Gianfranco Franchino, ospita il Museo Nazionale di Arte Moderna;
Galleria Lafayette: storici grandi magazzini di lusso della città, ideali per un giro di shopping o anche solo per curiosare.

Lo so, Parigi non stanca mai, ma se volete scoprire anche la zona più a Nord della Francia vi consiglio di non fermarvi per più di due-tre giorni.
Potete affittare una macchina a Parigi direttamente dall’Italia, così avete chiaro in anticipo quali sono le compagnie con le offerte più convenienti, senza perdere troppe preziose ore della vostra vacanza.

Il porto di Honfleur

Da Parigi potete raggiungere Honfleur, gioiellino della Normandia. Il porto della cittadina è molto suggestivo, così come tutto il centro storico. Partendo da Honfleur potete raggiungere le più famose spiagge dello sbarco in Normandia. Bellissime e immense spiagge nelle quali si svolsero le sanguinose battaglie del ’44. Sword, Juno, Gold, Omaha e Utah sono i nomi in codice dati all’epoca alle cinque spiagge, tutte da visitare. Scegliete un hotel in cui dormire in zona e il giorno dopo partite per Mont Saint Michel. E’ bellissimo vederlo in lontananza, mentre ci si avvicina con la propria auto. E’ il posto più turistico dell’intera regione, se potete visitatelo in bassa stagione, eviterete la ressa che lo contraddistingue nei mesi più caldi. Mont Saint Michel è un minuscolo centro che sorge su un isolotto. Fa parte del Patrimonio dell’Unesco dal 1979 ed oltre ad essere delizioso è famoso per l’abbazia benedettina e le maree della baia circostante. Attenzione a dove parcheggiate la macchina, potreste ritrovarla sott’acqua!

Mont Saint Michel al tramonto

Da Mont Saint Michel potete raggiungere Saint Malo, in Bretagna. Saint Malo è una graziosa cittadina famosa per le buonissime ostriche e i crostacei. Difficile trovare un albergo disponibile in alta stagione, prenotate con un certo anticipo. Vi consiglio di visitare anche Dinan e Dinard, a pochi chilometri di distanza.

Da Saint Malo potete tornare indietro verso Parigi (4 ore circa) e ripartire con l’aereo per l’Italia.

Richiedi itinerario personalizzato