Vacanze naturali da vera PecoraNera


Vacanze Naturali

 

Si cucina assieme, si chiacchiera, si passeggia. Si mangia biologico, si dà una mano: si semina, si raccoglie, si taglia la legna, si cura la natura. Le vacanze naturali a PecoraNera non sono per tutti, ma sono un’esperienza unica. Rurale e profonda. E chi trascorre vacanze naturali a seminare, con PecoraNera, poi, raccoglie.

PecoraNera: di cosa si tratta?
Da fuori possiamo sembrare un’azienda agricola ma tali non siamo perché oltre la terra c’è in discussione un intero stile di vita, dalla mobilità alle energie rinnovabili, alla semplicità volontaria.

PecoraNera è un esperimento duraturo di decrescita, ruralità, autosufficienza alimentare e vita frugale. E’ un laboratorio quotidiano per verificare le alternative al sistema. E’ uno spazio mentale dove ricercare una conciliazione con la natura e discorrere del ruolo dell’umanità, quindi ottimo occasione per delle vacanze naturali.

Chi siete a gestirlo?
Io e la mia compagna, Monica, a tempo pieno, dal 2003, quando è nato. Poi ci sono altri amici che ci danno una mano nel tempo libero e numerosi ospiti che trascorrono qui una settimana o più.

E’ possibile venire a trovarvi per delle vacanze naturali? Come?
Per un settimana o dieci giorni, certo che è possibile: vacanze naturali ma quando c’è bisogno di una mano nei campi. Inoltre per un incontro “a chiacchiera libera”, magari per valutare vacanze naturali più lunghe, ci sono sempre i fine settimana.




Per le vacanze naturali in versione “ospitalità breve” cosa ci si deve aspettare?
Sono fine settimana open. Chi viene dev’essere autonomo per la notte, con tenda o camper, altrimenti che vacanze naturali sono? Ai pasti provvediamo con i nostri ortaggi, legumi e cerali integrati da alimenti acquistati. Si cucina assieme, si chiacchiera, si passeggia. A volte c’è un lavoro da fare assieme: una volta abbiamo fatto una catena umana di quaranta persone per spostare una catasta di legna dal bosco fino alla strada. Queste vacanze naturali brevi sono un modo per conoscere il progetto Pecoranera ed incontrare altre persone interessate ai temi della decrescita e della ruralità.
Non c’è una quota da pagare, chi lo desidera può lasciare un’offerta per aiutarci a coprire le spese.

Chi sceglie generalmente queste vacanze naturali?
Arrivano persone interessate ai temi della decrescita, della produzione domestica di cibo, di agricoltura sostenibile e alimentazione naturale.

E se le vacanze naturali si trasformano in uno scambio lavoro/ospitalità?
In questo caso chi viene ci dà una mano nei vari lavori agricoli, forestali, di trasformazione e cura dei raccolti e noi garantiamo vitto e alloggio. Vacanze naturali certo particolari per chi arriva, una esperienza direi unica, e noi, con questa scusa, facciamo graditi incontri. Per tutti, questa “formula” di vacanze naturali è uno scambio di esperienze in cui noi riceviamo entusiasmo e trasmettiamo ciò che abbiamo imparato.

Per le vostre vacanze naturali ci sono periodi consigliati?
Da marzo a giugno, per l’avvio della stagione: qui vacanze naturali significa semine, lavorazioni del terreno, piantumazione di alberi da frutto etc. Da fine agosto ad ottobre, invece, raccolta e semine autunnali. In generale le vacanze naturali sono per una settimana: dal lunedì al venerdì si lavora poi chi lo desidera può fermarsi per godere la montagna.

Dove si dorme e cosa si mangia?
Ospitiamo a casa nostra, abbiamo alcune stanze libere, oppure – se la stagione lo consente – in un tepee, una tenda indiana montata nel bosco. I pasti sono quasi esclusivamente vegetariani con una netta prevalenza di alimenti prodotti da noi. Ciò che manca lo procuriamo da produzioni locali o negozi biologici. Sono vere vacanze naturali.

Cosa si fa durante il giorno?
Chi viene ci da una mano concreta nei lavori, è molto importante che le persone durante le loro vacanze naturali possano davvero contribuire al progetto, entrare nei ritmi, acquisire una piccola autonomia giorno dopo giorno, talvolta dire la loro sul come fare le cose. Le attività sono le più varie, a seconda della stagione e delle necessità.

A chi consigliate e a chi sconsigliate le vacanze naturali da PecoraNera?
Le nostre vacanze naturali sono per chi è motivato a fare un’esperienza forte e autentica. Non sono richieste particolari abilità ma molto impegno. Un paio d’anni fa un ospite ci lasciò dopo un solo giorno di permanenza. Tra la dieta, l’alloggio spartano e il lavoro sodo mi confessò di essersi reso conto di non essere preparato all’esperienza di vere vacanze naturali. Può sembrare negativo, invece a me diede la misura di come le vacanze naturali a PecoraNera non siano un semplice diversivo, sono davvero un’alternativa. Non per tutti. Vacanze naturali, sì, ma naturali non per tutti.

Una sfida, quasi! Ok, si parte: cosa non deve mancare in valigia?
Guanti e un paio di scarponi.

Pubblicato da Marta Abbà il 24 marzo 2014