Vienna in tre giorni


È possibile visitare Vienna in tre giorni? Certo, con un programma ben strutturato è possibile scoprire i luoghi più famosi e interessanti per poi rilassarsi un giorno alle terme.

Vienna in tre giorni, il primo giorno
Il primo giorno a Vienna  lo puoi dedicare visitando alcuni luoghi di interesse storico come il castello di Schönbrunn, facilmente raggiungibile con la metropolitana U4, all’interno del quale è possibile passeggiare per il parco. Sempre con la metropolitana U4 puoi raggiungere il centro storico di Vienna e visitare grandi musei d’arte come il Kunsthistorisches Museum) e il Naturhistorisches Museum). Proseguendo verso la zona pedonale, la vera vetrina di questa città, sempre molto frenquentata e affollata di ristoranti e caffè, potrai ammirare il parlamento austriaco, il municipio (Rathaus), il teatro imperiale (Burgtheater) e infine l‘università di Vienna presso Schottentor. Prima della cena è doverosa una sosta in una delle molte caffetterie tradizionali viennesi per assaggiare una fetta di Sachertorte, per esempio il Cafe Griensteidl oppure presso la pasticceria Oberlaa.
Per la cena nel centro di Vienna ci sono diversi ristoranti dove si mangia divinamente come il Siebensternbrau, il Zwölf Apostelkeller oppure il Melker Stiftskeller.

Vienna in tre giorni, il secondo giorno
Non puoi completare la visita di Vienna senza una passeggiata nel quartiere romantico di Grinzing e senza una sosta culinaria in una delle sue tipiche locande, gli “Heurigen”…
Passeggiando per le vie strette di questo paese si ha la sensazione di essere dentro una fiaba. Le case sono piccole, al massimo di due piani e tutte di un colore diverso dall’altro.
Il fascino di Grinzing sta nei numerosi Heurigen, i locali dove, secondo la tradizione, si beve il vino nuovo della stagione e grazie al numero sempre crescente di turisti, molti degli Heurigen di Grinzing sono diventati dei veri e propri ristoranti con tutto quello che offre l’ottima cucina austriaca.
Dopo aver deliziato il palato, via con il divertimento al Prater.
Il “Prater” non è solo un parco di divertimento, ma un ampio area di boschi, laghi, prati e impianti sportivi, insomma un polmone verde della città. Una grande area di 1.700 ettari, situata tra il Danubio e il Donaukanal, che rappresenta uno dei luoghi più amati dai viennesi per passeggiare, fare sport e, in estate, per prendere il sole. Ci sono delle piscine, un ippodromo, campi da tennis, un grande stadio di calcio, piste ciclabili e un planetario che ospita anche il Pratermuseum.

Vienna in tre giorni, il terzo giorno
Dopo tanto stress è arrivato il giorno per concedersi un relax all’insegna del benessere.
Non ci crederai ma anche Vienna ha le sue terme. Il Tauern-spa di Kaprun, con 26 vasche, 24 cabine per sauna e bagno turco, 2.500 lettini e un’area benessere di 6.000 metri quadrati è il centro termale più grande dell’Austria. Imperdibile per chi ama il romanticismo, la stanza profumata con letti ad acqua, una romantica piscina in grotta e le sedie AlphaSphere per un profondo benessere
La benefica energia dell’acqua al Tauern-spa si combina con una salubre altitudine di circa 800 metri, l’aria pura di montagna e l’affascinante paesaggio naturale. Di sicuro qui rigenerai anima e corpo.

Pubblicato da Anna De Simone il 6 marzo 2013