Visitare Arezzo



Arezzo, bellissima località della Toscana, è la città che ha dato i natali a Francesco Petrarca, uno dei poeti più famosi d’Italia. Arezzo si presenta come una città medioevale; lo confermano i due monumenti più importanti della città stessa, ovvero la Cattedrale e la Fortezza Medicea. I luoghi da visitare sono tantissimi: dal Duomo alla trecentesca chiesa di San Domenico, senza trascurare gli innumerevoli musei come il Museo diocesano con le maggiori opere religiose, il Museo archeologico statale Gaio Cilnio Mecenate, giusto per citarne qualcuno. Ma vediamo cosa ci offre Arezzo.

Visitare Arezzo, le attrazioni

  • Piazza Grande è la piazza più importante di Arezzo, che si trova dove un tempo sorgeva un foro romano. Con la sua forma a trapezio e la sua notevole pendenza, la piazza presenta un insieme di edifici dallo stile archiettonico differente.
  • La cinta muraria e la fortezza medicea rappresentano i più importanti esempi di architettura militare difensiva costruita nel Cinquecento. Si trova sul colle di San Donato, in viale Buozzi
  • Il “prato” è il parco della Fortezza, che si estende dalla Cattedrale sino alla fortezza medicea; è il parco cittadino più importante, con i suoi alberi secolari e il più grande sito di interesse archeologico della zona.
  • Monumento del Petrarca si trova in via dei Pillati; quì è possibile vedere la presunta casa natale del poeta. Duomo di Arezzo è conosciuto anche come la cattedrale di San Donato: si trova sulla collina della città, dove un tempo si trovava l’acropoli cittadina.
  • La pieve di Santa Maria è la costruzione religiosa più importante di Arezzo; uno degli esempi principali di arte romanica in tutta la città e anche in Toscana. È famosa per la sua torre campanaria, chiamata “delle cento buche”.
  • Il Palazzo dei Priori è oggi sede del Municipio; da non perdere una visita al suo cortile cinquecentesco, con le due logge, e il suo interno con i molti affreschi storici, tra tutte la Madonna col Bambino e San Donato, La
  • La chiesa di San Domenico è un’altra delle costruzioni sacre famose di Arezzo: si distingue per il Crocefisso di legno opera del Cimabue e per la sua bella cappella Dragondelli in stile gotico
  • La casa del Vasari rappresenta uno dei luoghi più visitati di Arezzo ; I’architetto aretino, nonché pittore e storiografo, ha lasciato qui alcuni esempi incredibile di decorazioni e arredi: da non perdere i soffitti lignei dipinti dallo stesso, i cassettoni e le pareti. Oggi all’interno della casa si trova il museo e l’archivio vasariano.

Pubblicato da Anna De Simone il 8 dicembre 2013