Visitare Assisi



Assisi, cittadina Umbra in provincia di Perugia, è per eccellenza uno dei centri medioevali più belli e più amati d’Italia. Le mura medievali rappresentano il primo aspetto da ammirare di questo bellissimo centro umbro: si dividono in due parti, la cerchia muraria antica, realizzata prima del 1200 e quella esterna costruita dopo questa data. In alto, sopra le mura medioevali spiccano la Rocca Maggiore e quella minore.
A rendere tanto famosa Assisi è anche la presenza di un personaggio: San Francesco che visse e morì in questo centro e la conseguente affermazione del Francescanesimo. Una delle caratteristiche tipiche di Assisi è infatti il suo stretto legame con la chiesa, alimentato e nato intorno alla figura di San Francesco, patrono d’Italia, ma anche di Santa Chiara, che in questa città vissero e morirono.
Tante sono le cose da visitare ad Assisi, a tal proposito ecco un breve excursus di tutti i tesori nascosti di Assisi.

Visitare Assisi, le attrazioni

  • Le porte sono l’emblema di questa cittadina; delle moltissime che c’erano in passato, ne sono rimaste solamente dieci, attraverso le quali potrete entrare nel centro storico di Assisi. Ve le cito: la Porta di San Francesco, San Pietro, Porta del Moiano, Porta del Sementone, Porta San Giorgio, Porta Nuova, Porta Perlici, Porta Cappuccini, Porta San Giacomo e Porta Perugina.
  • La Basilica di San Francesco d’Assisi rappresenta la costruzione religiosa principale di tutta la città. Dichiarata patrimonio dell’Umanità questa chiesa è stata realizzata nel 1228, quando Francesco venne dichiarato Santo (a due anni di distanza dalla sua morte) dal papa Gregorio IX. La chiesa ospita le reliquie del santo e fu per molti anni sede dell’Ordine francescano.
  • Basilica di Santa Chiara è una chiesa in stile gotico che richiama molto da vicino quella di San Francesco. All’interno si trova la cripta con le reliquie della santa. Nella chiesa è inoltre conservato il crocefisso che, si dice, parlò a San Francesco.
  • San Pietro è una chiesa Benedettina risalente intorno all’anno mille e situata nell’omonima piazza. E’ conosciuta per la sua particolare facciata a forma rettangolare, con 3 portali d’ingresso e altrettanti rosoni.
  • Santo Stefano è una tra le chiese più antiche di tutta Assisi, caratterizzata da una sola navata che termina su un abside a semicerchio.
  • Duomo di San Rufino conserva le spoglie di questo santo, considerato da tutti gli abitanti della città l’altro santo importante di Assisi, insieme per l’appunto a San Francesco.
  • Via San Francesco è la strada dedicata al Santo per eccellenza di Assisi. Da percorrere a piedi, per ammirarla in tutto il suo splendore.
  • Piazza del Comune è considerata la piazza laica della città.
  • Anfiteatro romano, ne rimangono pochi resti; è possibile ammirare solo l’impianto ellittico e un arco in cunei di travertino.

Chi ama il turismo religioso trova molti spunti anche girando per le chiese di Piacenza

Pubblicato da Anna De Simone il 29 novembre 2013