Visitare le cascate dell’Iguazú


Visitare le cascate dell’Iguazú è un’esperienza unica, da fare almeno una volta nella vita! Mi riferisco alle cascate generate dall’omonimo fiume Iguazú  che si trova a confine tra Brasile ed Argentina, nelle regioni del Paraná e di Misiones. Se siete ancora in tempo per farci un pensierino questa estate, qui troverete tutte le indicazioni per visitare le cascate dell’Iguazù.

Visitare le cascate dell’Iguazú, le attrazioni
Le cascate dell’Iguazù, costituite da 275 cascate, è un luogo imperdibile per chi cerca forti emozioni, da non perdere il Macuco Safari, una serie di imbarcazioni guidate da professionisti che vi condurranno fino sotto all’acqua, in prossimità dell’impatto zero.
La maggioranza delle cascate sono nel territorio argentino, qui troverete anche una delle più belle attrazioni delle cascate, la Gola del Diavolo, ovvero la cascata più grande che dà origine ad una gola a forma di U profonda 150 metri e lunga 700 metri.

Ma le attrazioni non finiscono!  Attorno alle cascate ci sono due bellissimi Parchi Nazionali, dichiarati patrimonio dell’umanità, che lambiscono il lungo tratto che compone il sistema delle cascate dell’Ignazù a caratterizzare l’incredibile natura che nasce e si sviluppa florida sulle sue sponde.

Vicino alla cascata, a ciascun lato, ci sono due importanti città: la brasiliana Foz do Iguaçu, situata nello stato brasiliano del Paraná, e Puerto Iguazú, situata nella provincia Argentina di Misiones.

Ma oltre alle cascate, paradiso per i fotografi di tutto il mondo, vi è anche l’area di foresta tropicale con qualche migliaio di specie floreali, innumerevoli farfalle e diverse centinaia di specie d’uccelli tra cui tucani, e vencejos, specie che vive solo nell’area delle cascate di Iguazú .

Altra importante attrazione turistica vicino alle cascate sono la centrale idroelettrica di Itaipu.

Visitare le cascate dell’Iguazú a 360 gradi
All’interno del parco esistono diversi sentieri che permettono di osservare le cascate da diverse angolazioni: le passerelle vi daranno la possibilità di vedere le cascate dall’alto, mentre con i gommoni sarà possibile ammirarle da molto vicino e dal basso. C’è anche un modo comodo e tranquillo per ammirare lo spettacolo delle cascate, si tratta di un trenino che attraversa esternamente l’area delle cascate.

L’unico inconveniente di questo meraviglioso spettacolo naturale? È l’alto tasso di umidità, intorno all’80% che comporta la presenza, specialmente durante l’estate, di numerose e fastidiose zanzare.

Pubblicato da Anna De Simone il 24 maggio 2013