Capitali del Nord da visitare


Capitali del Nord

Capitali del Nord, in ogni stagione, capaci di lasciarci a bocca aperta. Non solo Stoccolma e Helsinki, meravigliose, ma anche Oslo, San Pietroburgo e Tallinn. Si può fare un tour, una crociera, oppure visitarne una alla volta, per un weekend lungo ogni tanto, per vedere cosa succede a Nord del nostro continente.



Capitali del Nord: crociera

Per visitare la Capitali del Nord si può partire per una crociera che ne comprende alcune. Dipende molto dal nostro budget e dalle giornate che siamo disposti a trascorrere in viaggio e su una nave. Le più brevi crociere toccano Olanda, Norvegia, Germania, man mano si possono aggiungere Svezia, Finlandia, Russia, Estonia, Lituania e anche la Lettonia. I prezzi sono sempre piuttosto alti ma fortunatamente fioccano offerte e last minute.

Capitali del Nord da visitare

Tra le capitali del Nord da visitare, senza farsi scoraggiare dalle temperature che raramente superano i 27 gradi, ci sono San Pietroburgo e Tallinn. Il clima è in entrambe non sempre amico dei freddolosi che è bene partano in estate, ma i panorami e i giochi di luce sono speciali anche in inverno.

Arrivati a San Pietroburgo si potrà ammirare il contrasto tra il passato e il presente. Convivono lo sfarzo, il lusso e l’oro della capitale degli zar, palazzi costruiti per desiderio e capriccio delle zarine e i segni della guerra: cannoni e monumenti ai caduti, il relitto di una nave rompighiaccio, la Krasin, visitabile come museo.

In Estonia si arriva a Tallinn, e di cose da vedere per almeno due giorni ce ne sono anche in questa capitale.

Capitali del Nord

Capitali del Nord e fiordi

Una vacanza nelle capitali del Nord può ben combinarsi con l’esplorazione dei fiordi, in questo caso meglio scegliere Oslo o Stoccolma. Da entrambe si raggiungono i fiori da girare in auto o in nave, magnifici. Così organizzato, un viaggio unisce l’ambiente metropolitano delle capitali del Nord al ritmo silenziosamente naturale dei fiordi. Si torna rigenerati ed estasiati.

Capitali del Nord: Stoccolma 

La capitale della Svezia è una città viva, frizzante e interessante. Abbracciata dall’acqua che scorre nei tanti canali che attraversano le quattordici isole principali, Stoccolma è una città che ben si gira anche in bicicletta e in estate è ricca di festival, concerti ed eventi fino a tarda notte. Si approfitta della luce che in inverno dura poche ore.

Tutti i mesi dell’anno restano i monumenti da visitare come The City Hall, dove vengono consegnati i premi Nobel, i giardini che si affacciano sul romantico lago Mälaren, il Palazzo Reale e piazza Stortorget vicino ad un intrico di vicoli dove passeggiare per fare shopping e mangiare. Da non perdere anche il Museo Vasa sull’isola Djurgården, con un galeone del XVII secolo custodito.

Non si può lasciare Stoccolma senza prima accarezzare la testa di Olle, statuetta nel cortile della chiesa finlandese, la Finska Kyrkan. Le va lasciata anche una monetina perché ci porti fortuna.

Capitali del Nord

Capitali del Nord: Helsinki

A Helsinki si va per turismo ma anche per portare a casa buone pratiche visto che in Finlandia sono molto bravi nel riciclo e nel rispettare l’ambiente e nell’utilizzo dell’energia pulita. Anche nel design e nella cucina non se la cavano male e girando per questa moderna città accogliente si possono trovare interessanti vetrine e negozi da girare per poi cenare con piatti di salmone o di carne di renna. Uno dei tour più gettonati, a Helsinki, è quello gastronomico, da non perdere anche l’ice bar Unique Lapland, villaggio polare ricostruito con igloo e aperitivi ice.

Capitali del Nord

Capitali del Nord: Oslo

Moderna e molto verde, Oslo è una delle capitali del Nord di cui si parla poco e che meriterebbe maggiore attenzione. Meno appariscente di Stoccolma e Tallinn, è una tappa che riserva delle grandi sorprese. Situata su un fiordo, affianco a verdi colline ricoperte di boschi, è una delle città più verdi e rispettosa dell’ambiente. Per chi ama l’arte c’è il Museo Munch e la Galleria Nazionale, ma anche il Parco Vigeland con 212 statue dello scultore Gustav Vigeland.

Per vedere il fiordo dall’alto si deve raggiungere il Castello di Akershus, ex installazione militare ora parco utilizzato per spettacoli teatrali e concerti all’aperto, in estate. Meritano una visita anche la Chiesa del Nostro Salvatore, con le sue belle vetrate istoriate e il Museo delle navi vichinghe, per i più piccoli, tappa al TusenFryd Amusement Park, parco di divertimenti, a circa 20 km dal centro della città. Vicino alla capitale ci sono anche affascinanti spiagge vista fiordo.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Ti potrebbero interessare anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 5 settembre 2017