Cosa vedere a Tallinn


Cosa vedere a Tallinn

Meta sempre più gettonata, oggi la capitale dell’Estonia è una città che attira turisti ed incuriosisce. Viene quindi da chiedersi cosa vedere a Tallinn, cosa merita se abbiamo l’opportunità di trascorrere un paio di giorni in questo borgo medievale rimasto quasi intatto con i suoi tetti rossi e delle affascinanti mura fortificate antiche. E’ una cittadella con molti palazzi nobiliari in cui ci si può perdere girando nelle viuzze piene di botteghe artigianali, girando l’angolo troveremo qualche imponente basilica e il bel castello.



Cosa vedere a Tallinn in due giorni

Se abbiamo solo 48 ore da trascorrere in città, tra le cose da vedere a Tallinn ci sono le tappe antiche culturali e artistiche quasi tutte concentrate nel centro e che si riesce a girare anche in poche ore. La Città Vecchia è il primo posto da raggiungere per iniziare il giro di Tallinn, circumnavigando la Piazza del Municipio e percorrendo le vie Vene e Pikk Tanav attenti a riconoscere i palazzi delle antiche corporazioni. Il Passaggio di Santa Caterina è particolarmente suggestivo.

Anche le chiese della città sono da vedere, a Tallin, e le principali sono tre: quella di Spirito Santo, quella di S.Olav e la Cattedrale Ortodossa. La prima, detta Pühavaimu kirik, risale al XIV secolo e ha una torre ottagonale con una campana del 1433, la più antica dell’Estonia.

Se ci avanza tempo e non sappiamo cosa vedere a Tallinn, facciamo un giro rilassante di quasi 2 km attorno alle sue mura di cui oggi vediamo ancora 16 delle 46 torri che difendevano la città.

Cosa vedere a Tallinn

Cosa vedere a Tallinn e dintorni

Non è una perla nel deserto, Talli, anzi, si trova vicino alle acque limpide e gelate del Mare Baltico e se si ha tempo si può approfittare del viaggio per vedere un po’ di paesaggi del nord, riconcilianti.

Su una collina nei pressi della città, detta Toompea, troviamo invece la Cattedrale Ortodossa costruita dai russi dove c’era la statua di Martin Lutero, più in alto della chiesa luterana. Da questa altura si ha una delle più magnifiche viste su Tallinn, sui tetti della parte più antica. Vi si trova anche una costruzione che una leggenda narra sua stata realizzata pietra su pietra dalla principessa Linda per seppellire il suo eroico condottiero Kalev.

Per raggiungere la cima si può scegliere la Pikk Jalg (Gamba lunga), rampa protetta da mura, oppure le scale in pietra della Luhike Jalg (Gamba corta).

Cosa vedere a Tallinn

Cosa vedere a Tallinn in tre giorni

In tre giorni a Tallinn si possono vedere più cose e fare le cose con calma. Una occhiata al Municipio (Raedoka) è doverosa, anche la piazza merita, è un edificio in stile gotico antico che oggi ospita ricevimenti, cerimonie e un museo in cui si racconta la storia della città.

Dalla centro non è lontano la Kadriorg, “Valle di Caterina” in estone, che è costituita da un parco con annesso Palazzo dove possiamo trovare due musei: quello di Arte Straniera e il KUMU, Museo d’Arte nazionale.

Altra tappa di un tour di 3 giorni è la Basilica di San Nicola e poi i mercati cittadini che sono uno spettacolo di vivacità, folcklore e sapori.

Cosa vedere a Tallinn: cartina

cosa vedere a tallinn

Cosa vedere a Tallinn e dove mangiare

Se superiamo l’impatto estetico che non è dei migliori, riusciamo a scoprire le deliziose ricette della cucina estone, molto ricca di ricette di carne, ma anche con crauti e patate. Nel menù dei ristoranti tipici non mancheranno quasi mai il Keel hernestega, lingua di bue, lo Sült, bollito di maiale in gelatina, il Verivorst, sanguinaccio di salsiccia e marmellata di frutti di bosco.

Chi vuole pesce può assaggiare il Marineeritud angerjas: anguilla marinata a pezzi, oppure il Silgusoust, spratto del Baltico con pancetta. Per finire, il dessert. Il Karask: dolce con il pane d’orzo, sorseggiando del Vana Tallinn, un liquore.

Se vi è piaciuto articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+, Instagram

Articoli correlati che possono interessarvi:

Pubblicato da Marta Abbà il 20 giugno 2017