Come muoversi a Minorca


Minorca, situata nell’arcipelago delle isole baleari, è una perla adagiata nel mediterraneo. Cosa rende così speciale Minorca? Le bellissime spiagge e calette rendono questa isola un luogo paradisiaco.



Le caratteristiche naturali e geografiche di Minorca comportano una grande differenza tra le spiagge della zona nord e quelle della zona sud. Nella a zona sud, le spiagge sono bianche, dalla sabbia fine e spesso circondate da rigogliose pinete. L’acqua è color turchese, molto simile a quella tropicale. Nella zona nord, l’isola è più selvaggia e meno urbanizzata. Qui, l’acqua delle spiagge è di un verde intenso mentre la sabbia è prevalentemente rossa.

Come muoversi per conoscere le meraviglie dell’isola?
Minorca non ha un’ottima rete stradale. Sono circa 180 km di strade, ma si può definire strada solo quella che collega Maó con Ciutadella e che passa per Alaior, Es Mercadal e Ferreries. Il resto delle strade che coprono il territorio è fatto di stradine non asfaltate e impraticabili con gli scooter. Minorca è Riserva Mondiale della Biosfera, per cui si costruiscono strade solo se strettamente necessarie!

GUARDA MINORCA IN FOTO

Come muoversi a Minorca in scooter
Essendo una piccola isola si è tentati di noleggiare lo scooter. Tuttavia anche se i punti più estremi dell’isola Mahon-Ciutadella distano circa 50 km, la totale mancanza di illuminazione appena al di fuori dei centri abitati rende la strada molto pericolosa di sera. I tratti non illuminati sono lunghi e pericolosi, anche si gli abitanti del luogo la percorrono tranquillamente a velocità sostenuta, un giro in scooter potrebbe rivelarsi pericoloso per chi non è della zona.

Per chi decidesse di noleggiare lo scooter per girare solo di giorno potrà raggiungere solo le spiagge più attrezzate e turistiche. In tal caso non sarà possibile esplorare gran parte delle calette vergini e nascoste, che si trovano alla fine di percorsi sterrati, sentieri dissestati e difficilmente raggiungibili sulle due ruote.

Come muoversi a Minorca in auto
Il modo migliore per vivere l’isola appieno è noleggiare un auto. Una volta noleggiata l’auto, per arrivare al centro di Mahón dall’aeroporto bisogna prendere prima la strada 702-2 (quella di accesso all’aeroporto), continuare per la ME-702 e infine per la carretera ME-704.  Arrivati all’aeroporto di Mahon, si possono noleggiare auto dalle maggiori compagnie, come Avis, Europcar e Hertz.

Come muoversi a Minorca in autobus
Una valida alternativa all’auto sono gli efficienti servizi pubblici, che durano sino a notte inoltrata e raggiungono quasi tutti i punti dell’isola. Inoltre durante il periodo estivo la frequenza del servizio è ottima. Gli autobus che effettuano servizio pubblico sono facilmente riconoscibili, hanno infatti vivaci colori rosso e giallo per distinguerli invece da quelli di servizio privato o alberghiero. I biglietti si acquistano direttamente in vettura, dal conducente.

La linea di autobus  raggiunge Mahon in diversi punti della città (D’alt Sant Joan, Port de Maó, Fort de l’Eau, Vía de Ronda). Le partenze dall’aereoporto si svolgono ogni giorno dalle 5.55 alle 21.55, ogni mezz’ora circa Il biglietto per Mahon costa 1,5 euro. Fuori all’aereoporto ci sono anche i taxi che conducono in tutta l’Isola. Chi ama muoversi in bici può noleggiarla presso numerosi operatori presenti in quasi tutte le cittadine. Le cittadine distano tra loro al massimo 10-15 km, per cui è facile organizzare itinerari su due ruote.

GUARDA MINORCA IN FOTO

Per uno spettacolo garantito?
Il modo più bello anche se il più costoso, è quello di noleggiare una barca e navigare intorno all’isola. Per un souvenir tipico della zona ci sono le famose “Avarcas” le calzature tipiche dell’isola, che contraddistinguono il carattere minorchino.

Se a Minorca qualcosa va storto?
In caso di reclamo o per altri disservizi è possibile telefonare al numero 971 176262. È la Direzione Generale dei Consumatori del Governo delle Isole Baleari.

Pubblicato da Anna De Simone il 10 settembre 2012