Cosa vedere a Zante, attrazioni e spiagge



Zante, con un’area di 405 km quadri, è un’isola delIe Ionie, situata a 300 km ad ovest di Atene. L’isola vanta alcune delle spiagge più belle della Grecia: la sabbia finissima, lambita da un mare turchese con fondali cristallini rendono questo luogo un paradiso terrestre. Ma l’isola non offre solo mare! La cittadina di Zante è incastonata in una bella e azzurra baia con uno scenario interno molto caratteristico: il centro storico è in stile neoclassico con grandi piazze e palazzi pubblici. A tal proposito ecco cosa vedere a Zante.

Cosa vedere a Zante, come arrivarci
Il modo più facile e veloce per arrivare a Zante è in aereo. Si può partire giornalmente da Roma, Milano o Napoli per andare ad Atene impiegando circa 2 ore e dall’aeroporto di Atene. Dall’aereoporto all’isola si arriva in meno di un’ora. Ogni anno ci sono voli speciali della Olympic Airways, a prezzi interessantissimi: bisogna prenotare con largo anticipo (febbraio, marzo), altrimenti ci si deve accontentare dei normali voli a tariffa piena.

Per approfondimento|Come arrivare a Zante

Cosa vedere a Zante, il centro
Nel Museo Bizantino si trovano le opere sacre recuperate dalle macerie del terremoto
Il Museo Solomos ospita gli archivi e gli effetti personali di Dionysios Solomos, il padre della poesia greca moderna.Se volete respirare l’atmosfera anglosassone dell’isola, non potete perdervi Villa Romas, una lussuosa residenza costruita nel XVII secolo da un mercante inglese: qui trovate gli arredi i mobili originali.
Per entrare nel cuore della città bisogna andare sulla strada litoranea tra la piazza di Solomos e la chiesa di Aghios Dionisios: qui trovate ristoranti, negozi e taverne.
Un altro punto davvero suggestivo è il Kastro, le rovine del castello veneziano che sorgono sulla cima di una collinetta: da qui potete godere di una magnifica vista sulla baia.

Cosa vedere a Zante, grotte blu
Le grotte blu rappresentano una delle principali attrazioni di Zante e possono essere raggiunte solamente via mare attraverso un’escursione organizzata: sarete rapiti da queste suggestive formazioni geologiche caratterizzate da una serie di grotte che si susseguono tra Agios Nikolaos e Capo Skinari.
Si chiamano grotte blu grazie ai riflessi blu dell’acqua in particolari ore del giorno: è possibile addentrarsi ricorrendo a piccole imbarcazioni ma attenzione bisogna essere nuotatori esperti!

Cosa vedere a Zante, promontorio Shiza
Se vi recate sul promontorio di Shiza, uno strapiombo sul golfo dove le foche vengono a riprodursi nelle grotte sottostanti, avrete la possibilità di ammirare una vista superba, specialmente al tramonto quando il panorama si accende di colori unici.

Cosa vedere a Zante, le spiagge
La più grande attrazione di Zante è caratterizzate dalle spiagge: c’è l’imbarazzo della scelta…..grandi baie sabbiose con tantissime attività acquatiche e locali notturni, ci sono poi le piccole spiagge riposanti e silenziose oppure calette nascoste che custodiscono veri paradisi della natura incontaminata!
Tra, le spiagge più famose, è doveroso citare la spiaggia del relitto, una delle più belle spiagge della Grecia e ad oggi una delle più fotografate.Rimarrete incantati dalle sue acque turchesi limpide e cristalline che sembrano uscite da una cartolina.
Al centro della piccola lingua di sabbia bianca si trova il relitto di una barca di contrabbandieri di sigarette naufragata qui nel 1983: con il passare degli anni il relitto è diventato parte integrante della spiaggia.

Pubblicato da Anna De Simone il 18 marzo 2014