Lodz, Polonia: cosa vedere


Lodz

Lodz, in Polonia, si traduce come “barca” ed è anche il nome di questa città che, stranamente, non si trova su fiumi o corsi d’acqua. Nello scudo araldico della città c’è una barca ed effettivamente l’area in cui sorge, un tempo c’era una palude. Oggi no, possiamo visitare Lodz, in Polonia, senza temere clima da palude né paesaggi fangosi, bensì aspettando di conoscere una città polacca situata al centro di questo paese, sopravvissuta all’occupazione nazista e ricca di interessanti edifici e progetti urbanistici/sociali.



Lodz Polonia: cosa vedere

Arrivati a Lodz, percorriamo la via principale del centro che attraversa la città da nord a sud. Si chiama Piotrkowska, è lunga circa 7 Km ed è decisamente una via commerciale, una delle più lunghe d’Europa. Non ci sono solo vetrine, però, lungo questa via, ma anche molti edifici interessanti dal punto di vista artistico, disseminate nel percorso anche delle sculture in bronzo raffiguranti personaggi celebri nati a Łódź.

A nord troviamo il più grande cimitero ebraico in Polonia, proprio qui a Lodz, su un’area di circa 40 ettari, mentre il Museo della tessitura è negli stabilimenti di produzione tessile di Ludwik Geyer, la Biała Fabryka (“fabbrica bianca”).

Un altro edificio recuperato è il Księży Młyn (“mulino del prete”): era un complesso residenziale ed industriale fatto costruire da Karol Scheibler e oggi ospita case, negozi, una scuola, due ospedali, una stazione di pompieri e altri edifici ma dal punto di vista architettonico è gradevole.

Cambiando genere, possiamo fare un salto al Museo d’arte situato nella Villa di Edward Herbst, in stile neorinascimentale, poi nel palazzo di Karol Scheibler e al Museo della cinematografia, l’unico in Polonia. Per chi ama il verde, tappa obbligatorio è la Palmiarnia, una grande serra con palme e piante esotiche situata nel parco Źródliska.

In molte foto di Lodz sbuca la Manufaktura con i suoi mattoni rossi. Si tratta di un complesso con ristoranti, cinema, un albergo, impianti sportivi ma anche 4 musei e un centro internazionale della moda. Era una fabbrica tessile progettata da Izrael Poznański ed è considerata un monumento nazionale, nel farci un giro si capisce perché.

Lodz

Lodz Polonia: temperatura

A sentire parlare di Polonia, alcuni temono il clima e la temperatura. Lodz è una città molto piovosa, lungo tutto l’arco dell’anno, luglio è il mese più caldo, con picchi di 19 °C, ma è anche il più piovoso, gennaio il più freddo e si arriva a -5 °C ma il mese più secco è febbraio.

Lodz

Lodz Polonia: palazzi

Abbiamo visto finora dei complessi residenziali e non ma in questa città ci sono anche molti palazzi che ci ricordano l’epoca industriale, l’800, quando sono sorti per diventare residenze degli industriali, ecco perché sono spesso a due passi da ex fabbriche. Eccone alcuni: il Palazzo di Izrael Poznański, quelli di Edward Herbst, quello di Karol Schleiber e quello di Leopold Kindermann. Se i nomi non ci dicono nulla, andiamo lo stesso a darci una occhiata per vedere esempi magnifici di stili architettonici diversi e caratteristici di varie epoche e culture.

Lodz Polonia: mappa

Come si vede dalla mappa, non siamo in una città enorme, nonostante la lunga strada commerciale che la attraversa. E’ però ben servita dall’Aeroporto di Łódź Władysław Reymont.

Lodz

Lodz Polonia: hotel

Dormire a Lodz una notte può essere un’ottima idea per visitarla con calma e poi proseguire il nostro tour polacco. Se vogliamo il lusso, lo troviamo al Vienna House Andel’s Lodz, nel centro culturale Manufaktura che abbiamo visto tra i monumenti.

Il DoubleTree by Hilton Hotel è altrettanto elegante, si trova di fronte al Parco Poniatowski, ha uno stile moderno ed è a 1 km dalla stazione ferroviaria di Łódź Kaliska. Per chi vuole spendere meno, ci sono il B&B Hotel Łódź Centrum e l’Hotel Focus w Łodzi, comodi, puliti, dignitosi e accoglienti.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Ti potrebbero interessare anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 25 febbraio 2018