Prodotti tipici di Monza


piatti tipici di monza

A Monza si possono gustare i sapori della tradizione contadina della Brianza anche se oggi è la terza città più grande della Lombardia. Piatti di carne, quindi, semplici e genuini, ed un dolce molto povero ma allo stesso tempo gustoso. Tra i prodotti tipici di Monza c’è di certo la luganega, con cui fare il risotto, ma non solo. Conviene fare un giro per vedere la città di Monza e assaggiare.



Prodotti tipici di Monza: risotto con la luganega

Perfetto per l’inverno e per le giornate uggiose lombarde, il risotto con la luganega è un avvolgente sapore ed è diventato il piatto simbolo di Monza anche se si mangia anche in molte altre zone attorno. Ci sono diverse ricette, come spesso accade, varianti creative e tradizioni che si tramandano di famiglia a famiglia, ma essenziale è la presenza di questa luganega che è la salsiccia brianzola.

Non una salsiccia qualunque, però, perché mostra un colore chiaro e un gusto particolarmente delicato e dolce, è a base di carne di suino, come molti altri prodotti tipici di Monza, ed è insaporita da Grana Padano, Marsala e vari aromi naturali.

Può capitare di vederlo immortalato in foto, di colore giallo, perché c’è chi lo zafferano, in realtà non andrebbe messo, o meglio, si tratta di una variante alla ricetta originale ammessa, e si può anche sostituire con il vino bianco, quello rosso.

piatti tipici di monza

Prodotti tipici di Monza: la cassoeula

Difficile da pronunciare, e anche da cucinare, la Cassoeula non è un piatto troppo ricercato ma richiede tempo e una certa precisione nello scegliere gli ingredienti. E’ un piatto molto noto in tutta la Brianza oltre ad essere uno dei prodotti tipici di Monza e viene accompagnato sempre da polenta fumante e vino rosso corposo che ne risalta il sapore.

Non si può dire che sia digeribile velocemente ed è soprattutto invernale: mangiare la cassoeula in estate è da persone davvero coraggiose. E’ fatto con carne di maiale, di cui praticamente non si butta via niente perché nella pentola vanno messi anche gli scarti come piedini, musini e cotiche e i verzitt, i gustosi salamini verzini. C’è anche della verdura che cuoce con la carne assorbendone il gusto e il grasso, e sono soprattutto verze, oltre a qualche carota e un po’ di sedano.

piatti tipici di monza

Prodotti tipici di Monza: la torta paesana

Visti i due piatti “leggeri” terminiamo con un bel dolce, al cioccolato! Si chiama torta paesana per far capire le origini estremamente povere della ricetta. E’ nata come torta fatta con pane avanzato e ammollato nel latte, poi addolcito con cioccolato e altri ingredienti semplici, infatti si chiama anche torta del Michelasc, nome dialettale del pane raffermo.

Esistono molte varianti di torta paesana, la si trova di solito fatta con pane raffermo, fatto macerare nel latte e insaporito con cacao, pinoli, frutta candita e uvetta.

piatti tipici di monza

Prodotti tipici di Monza: pane e biscotti di San Gerardo

Il patrono di Monza, San Gerardo dei Tintori appunto, non poteva non avere un dolce dedicato, ed infatti ci sono i suoi biscotti. Sono dolci secchi, fatti senza uova quindi che si conservano a lungo, e si racconta che derivino dai biscotti che in epoca medioevale venivano fatti benedire dai pellegrini comaschi in visita alle reliquie del Santo, custodite a Monza.

Il pane di San Gerardo è invece uno dei prodotti tipici di Monza con leggenda dietro, che risale al 1117. In quel anno San Gerardo ha salvato i monzesi dalla piena del fiume Lambro stendendo il suo mantello sull’acqua, ricevendo come premio di riconoscenza questo pane, che è poi un pane dolce, fatto con zucchero, miele e frutta.

Se ci vuole proseguire il viaggio tra i sapori della Lombardia, consigliati i prodotti tipici di Brescia e quelli di Pavia. Usciamo dalla Lombardia per conoscere i prodotti tipici dell’Emilia Romagna. Ne vale la pena! 

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 24 aprile 2018