Come raggiungere Medjugorje, consigli di viaggio


raggiungere Medjugorje

Medjugorje, piccola località del comune di Citluk situata in Bosnia-Erzegovina, è famosissima in tutto il mondo per le tante apparizioni della madonna: è una meta di pellegrinaggio per migliaia di turisti e fedeli .
Anche dall’Italia giungono molti fedeli sia in auto che in autobus organizzati. A tal proposito vi spiegherò come raggiungere Medjugorje nel minor tempo possibile grazie alle mie indicazioni.

Come raggiungere Medjugorje in aereo

Pochi sono i pellegrini che raggiungono questa località in aereo; è economicamente sconsigliabile: gli unici voli disponibili verso Zara, Spalato, Sarajevo o Dubrovnik sono di linea e hanno un costo piuttosto alto.

Come raggiungere Medjugorje, per chi proviene dal nord italia

Escluso l’aereo, le alternative per raggiungere Medjugorje rimangono l’automobile, o la nave. La scelta tra un mezzo e l’altro dipende soprattutto dal luogo dal quale si parte….cioè se si parte dal nord o dal sud Italia
Per chi parte dalla zona settentrionale dello stivale, il tragitto in auto consiste nel raggiungere la Slovenia, attraversando la città di Trieste. Giunti a destinazione dovrete proseguire per la Croazia e superare le principali città croate: Rijeka, Zara e Spalato. A questo punto dovrete raggiungere il confine della Bosnia Erzegovina, proseguire ed arrivare prima alla cittadina di Vrgorac poi la cittadina di Ljubuski. Arrivati qui è fatta,siete finalmente arrivati a Medjugorie. Il viaggio non sarà per niente breve: dovrete percorrere circa 1000 chilometri se partite in prossimità di Milano; senza imprevisti impiegherete circa dodici ore.

Come raggiungere Medjugorje, per chi proviene dal sud Italia

Se provenite da una zona meridionale dell’Italia vi conviene raggiungere Medjugorje in nave, imbarcando anche l’auto. Il Percorso prevede l’arrivo al porto di Bari in auto per raggiungere via mare Dubrovnik.
Una volta arrivati a destinazionedovrte proseguire in auto verso Ljubinje passare per Stolac per entrare in Bosnia. Arrivati qui, proseguite per Mostar, località distante appena 27 km da Medjugorie.
Se provenite dal centro Italia potete raggiungere il porto di Ancona per raggiungere via mare Spalato.
Una volta giunti a destinazione, dovrete proseguire in auto verso Makarska poi alla volta della Bosnia. Una volta superato il confine la Bosnia proseguite per Vrgorac e continuate fino a raggiungere Ljubuski; a questo punto siete arrivati alla vostra destinazione finale

Medjugorje: i luoghi del pellegrinaggio

Una volta arrivati a Medjugorje, non potete perdervi la visita al Santuario delle Regina della Pace: dalle 7,30 del mattino e per l’intera giornata, vengono celebrate le messe in varie lingue.
Sia di venerdì che di domenica è possibile visitare la collina delle apparizioni, in croato si chiama Podbrdo (letteralmente significa “sotto la montagna”): qui si radunano i pellegrini di tutto il mondo per pregare la Madonna della Pace.
Altra meta di pellegrinaggio a Medjugorje è il monte Krizevac: ci sono quattordici stazioni della croce per i pellegrini che vogliano fare la via crucis fin sopra la vetta della montagna. Il percorso è roccioso, difficile, faticoso.

 

Come vestirsi durante un viaggio a Medjugorje?

Non dimenticate che Medjugorje è un luogo religioso: evitate di indossare pantaloncini e canottiere. Ricordatevi anche che è un posto di montagna pertanto vestitevi comodi: vi consiglio un abbigliamento a strati, così da poter togliere o aggiungere a seconda del tempo. Sappiate anche che Medjugorje è un posto molto polveroso quando il terreno è asciutto e fangoso quando è bagnato; a tal proposito meglio tenere le scarpe chiuse.
Per approfondimento vi consiglio la lettura dell’articolo “Cosa vedere a Medjugorje”

Pubblicato da Anna De Simone il 22 novembre 2014