Visitare la Turchia, le attrazioni più gettonate


visitare la turchia
Visitare la Turchia: è davvero difficile fare una classifica dei luoghi turistici più belli della Turchia, mi limiterò a proporvi le mete più gettonate.

Ovviamente i luoghi da non perdere sono tantissimi, sia la costa che l’entroterra offrono la possibilità di fare una vacanza da sogno. Bellissime sono le spiagge con acque cristalline e i centri ben attrezzati ma la Turchia non è solo mare, chi ama l’arte architettonica antica non avrà d’annoiarsi.

Visitare la Turchia, le attrazioni

Castello San Pietro

Situato nella città di Bodrum, nella zona sud-occidentale, il Castello San Pietro venne costruito dai crociati nel XV secolo. È uno dei monumenti del medioevo meglio conservati; oggi è un museo, e in particolare ospita il Museo di Archeologia Subacquea. Il castello si affaccia sul porto turistico di Bodrum, luogo di sosta per molte imbarcazioni a vela di ricchi proprietari.

Pamukkale

Pamukkale, che vuol dire “castello di cotone”, è l’attrazione più rappresentativa della Turchia.
Situata nella zona occidentale, è nota per le sue bianche terrazze in travertino caratterizzate da vasche dove potersi immergere e rilassare. L’acqua all’interno di queste piscine naturali è ricco di minerali.

Teatro romano di Aspendo

È uno dei teatri meglio conservati dell’antichità, pensate che risale al 155 d.C., l’epoca del’imperatore Marco Aurelio. Ha una capienza piuttosto elevata: si calcola tra i 15.000 e 20.000 spettatori.

Oludeniz

Spostandosi nella costa sud-ovest , si arriva a Oludeniz, un piccolo villaggio rinomato per ila bellezza del mare; l’acqua ha sfumature uniche di turchese ed è una delle località mediterranee più fotografate. Se amate il parapendio, siete nel posto giusto, dall’alto è possibile ammirare panorami mozzafiato.

Tra le rovine di Efeso #Ephesus

Una foto pubblicata da Anna De Simone (@annadesi) in data:

Nemrut Dagi

E’ un monte alto 2134 metri e si trova a sud-est della Turchia, vicino alla città di Adıyaman. Nell’antichità fu costruita una tomba-santuario fiancheggiata con enormi statue tra cui varie divinità greche e persiane. Con il passare del tempo e per via degli agenti atmosferici, le teste si sono staccate dai corpi e ora sono sparse per tutto il sito. Molto suggestivo il panorama dalla vetta dove si ha modo di vedere le teste senza corpi.

Moschea Blu

Situata a Istanbul, La Moschea Blu di Istanbul è tuttora una moschea, oltre che una delle più famose attrazioni turistiche della Turchia. Il nome della moschea si deve al fatto che il soffitto interno è rivestito da 21.043 piastrelle dal colore turchese.
Con i suoi circa 18 chilometri di lunghezza, Patara Beach è la spiaggia più grande del mediterraneo; non ci sono però stabilimenti o altre strutture turistiche, eccetto forse un piccolo caffè.

Camini delle fate

Se vi recate in Cappadocia, potrete ammirare formazioni rocciose naturali dalle forme strane ma suggestive, denominate camini delle fate, o piramidi di terra. Sono il risultato dell’erosione di rocce vulcaniche dovuta ai forti venti e all’acqua.

Efeso

Il sito archeologico di Efeso, con la splendida Biblioteca di Celso, è il più visitato della Turchia ed è considerato tra i meglio conservati del Mediterraneo.

Altra perla della Turchia è la città di Antalya. Tra le cose da ammirare non possono mancare le famose cascate, il ponte costruito XIII secolo e la città di Aspendos con i suoi acquedotti. Per approfondimento vi rimando all’articolo “Antalya, i luoghi da non perdere”

 

Pubblicato da Anna De Simone il 4 novembre 2015