Visitare Vienna in 3 giorni


visitare vienna

Vienna è semplicemente meravigliosa, tre giorni non bastano per visitare la perla d’Austria ma con il nostro itinerario avrete la possibilità di sfruttare al meglio ogni istante trascorso in città. Dopo i suggerimenti visti nell’articolo “Vienna in tre giorni“, vediamo un itinerario alternativo per visitare Vienna in 3 giorni

Palazzi imponenti, strade ricche di storia e architettura, nell’aria viennese si respira musica classica e… odore di salsiccia, negli angoli della città non mancano venditori ambulanti. In tre giorni non è possibile visitare a fondo Vienna, ma si può avere una chiara idea di ciò che la città può offrire. Ecco cosa vedere a Vienna in 3 giorni.

Il Nasch Market
Il mercato più antico e famoso di Vienna. Una grande varietà di articoli e atmosfera multietnica. Il mercato è attivo tutti i giorni tranne la domenica, perfetto per la vostra pausa pranzo e per iniziare un tour di Vienna.

Il Belvedere
Il Belvedere è un imponente complesso barocco che comprende un elengante palazzo con le sue scuderie e i giardini. Fu residenza del Principe Eugenio di Savoia. Il Belvedere “superiore” ospita un museo d’arte da visitare prima di godere di una passeggiata nei giardini.

Palazzo presidenziale, Hofburg
Il Palazzo Hofburg, residenza invernale della dinastia degli Asburgo (i governanti austro-ungarici), è attualmente la residenza ufficiale del Presidente d’Austria.

La Residenza di Freud
Un museo che raccoglie una grossa dose della vita di Sigmund Freud, il padre della psicoanalisi. Freud ha vissuto in questa casa dal 1891 fino al 1938, quando fu costretto a fuggire a Londra a causa delle sue radici ebraiche.

Monumento ebraico
Un monumento alla memoria dei 65.000 ebrei austriaci morti con l’Olocausto. Nella vicina casa Misrachi c’è un museo con una mostra permanente, non manca un info-point e un’area espositiva dove sono elencati tutti i nomi e le date degli ebrei uccisi e le circostanze che hanno portato alla loro persecuzione. Visita molto suggestiva.

Soviet Memorial
Il monumento più rappresentativo di Schwarzenbergplatz, inserito tra Palais Schwarzenberg e la fontana Hochstrahlbrunnen, si tratta di una reliquia della seconda guerra mondiale, un monumento costruito da parte dell’Armata Rossa per commemorare 17.000 soldati sovietici caduti nella battaglia di Vienna. Il monumento in questione è stato al centro dell’attenzione in diverse circostante: in passato, i viennesi hanno tentato di farlo saltare letteralmente in aria ma sono sempre stati fermati dalla polizia.

Karlskirche
Si tratta di una chiesa barocca dedicata a San Carlo Borromeo, uno dei grandi riformatori del 16 ° secolo. Da non perdere “il giro” sull’ascensore panoramico che vi condurrà fino alla Cupola.

Schonbrunn Palace
Come il Palazzo Hofburg, anche Schonbrunn Palace è stato dimora storica dei regnanti d’Asburgo, si trattava della residenza estiva. La residenza presenta 1.441 camere in stile rococò e dei giardini straordinari.

Stephansdom
La romantica cattedrale godica che sorge nel centro storico di Vienna. Dopo aver esplorato la cattedrale e le catacombe, vi consigliamo di raggiungere la cima della torre per godere di una splendida panoramica su Vienna.

Vienna è la capitale europea della musica classica, chi intende visitare Vienna, anche solo per tre giorni, potrebbe ritagliarsi una serata per assistere a uno dei tanti concerti di musica classica attivi in città. Per qualsiasi informazioni su manifestazioni, fiere ed eventi a Vienna, consultate il sito events.wien.info

Pubblicato da Anna De Simone il 7 ottobre 2014