Vivere a Londra


Londra rappresenta una delle mete lavorative  più ambite dai giovani, attratti dalla voglia di fare un’esperienza all’estero da aggiungere al curriculum vitae. Tuttavia vivere a Londra non è semplice, soprattutto se non si conosce la lingua inglese. Prima di trasferirsi a Londra è bene documentarsi quanto più possibile sulla città per non trovarsi impreparati nel momento in cui si farà il grande passo. Ecco, quindi, alcuni consigli per chi deve andare a vivere a Londra.

Vivere a Londra, i documenti
Ai cittadini italiani, come a tutti i cittadini UE, per entrare nel Regno Unito è sufficiente il passaporto o la carta di identità non scaduta e valida per l’espatrio.
Chi arriva a Londra in auto o intende noleggiarne una sul posto, potrà guidare con la patente italiana. Per circolare non è necessario avere la Carta Verde, basta la carta di circolazione del veicolo.
Per poter avere assistenza sanitaria a Londra, bisogna avere la Tessera Magnetica del Sistema Sanitario Nazionale rilasciata dall’Asl della propria città, che sostituisce il modello E111. Con questo documento si potrà ricevere cure e assistenza di base negli ospedali pubblici.

Vivere a Londra, l’alloggio
Per i primi tempi conviene affittare una stanza negli ostelli o farsi ospitare da qualcuno che conoscete, e successivamente cercare casa in base alle proprie esigenze. Online ci sono tante offerte ostelli anche a 10 euro al giorno.

Vivere a Londra, il lavoro
Se non si hanno contatti o particolari qualifiche o competenze è consigliabile cercare lavoro come camerieri o, in generale, nel settore della ristorazione, dove non sono richieste particolari qualifiche: non serve una buona conoscenza della lingua.

Vivere a Londra, mezzi pubblici
Se dovrà essere necessario spostarsi con i mezzi pubblici è bene acquistare qualche abbonamento, tipo oyster card, una card elettronica che consente di viaggiare su tutta la metropolitana (anche quella leggera), gli autobus e i tram. Ha un costo di attivazione di 3 sterline e viene ricaricata con l’importo prescelto.

Vivere a Londra, la lingua
Se non si ha dimestichezza con la lingua è consigliabile frequentare in Italia dei corsi di lingua inglese, in modo da partire già una buona base.  In alternativa si può frequentare in Inghilterra un corso, basta consultare su internet i prezzi delle varie scuole.

Pubblicato da Anna De Simone il 16 maggio 2013