Come viaggiare con animali in auto


viaggiare con animali in auto

Come viaggiare con animali in auto: la legge è chiara, se si trasporta un solo animale domestico, questo non necessita di reti o gabbie, ma se si vogliono trasportare più animali domestici sarà necessario custodirli in apposita gabbia o contenitore da porre nel vano posteriore appositamente diviso da rete. Vediamo in dettaglio come viaggiare con animali in auto.


Per gli animali domestici, viaggiare può comportare stress, soprattutto se il tragitto in auto è molto lungo. Prima di iniziare un viaggio in auto con animali a bordo, valutate l’opportunità di affidarli a un parete o a un centro. Caso ancora più particolare è quello del gatto, a tal proposito vi rimandiamo all’articolo Gatto in viaggio, pro e contro.

Con un solo animale a bordo 
E’ sempre possibile trasportare a bordo un animale domestico in condizioni da non costituire impedimento o distrazione alla guida. Per viaggiare con un solo animale in auto, non sono necessarie reti o gabbie, tuttavia è consigliabile che l’animale sia adeguatamente trattenuto sia per salvaguardare la sua salute (in caso di brusca frenata potrebbe subire gravi traumi), sia per salvaguardare la sicurezza degli altri passeggeri: gli animali sono imprevedibili e se per l’uomo la prospettiva di un viaggio è piacevole, non lo è altrettanto per cani e gatti che sono più legati al concetto di “territorio”.

In più, gli animali fortemente emotivi, potrebbero trovare traumatica la vista del paesaggio in rapido movimento, studi hanno dimostrato che alcuni animali affrontano stati di agitazione o forte ansia se posti vicino al finestrino. Se avete un cucciolo emotivo, meglio inserirlo in un trasportino così da limitarne la vista e ricreare un ambiente “effetto tana”.

Con più animali a bordo 
Come premesso, è possibile viaggiare con più animali in auto solo a determinate condizioni. Per due o più animali, infatti, diventa obbligatorio dotarsi di gabbie, contenitori o reti divisorie, in modo da creare una separazione di sicurezza tra conducente e animali: per le autorità, sembra che non basta munirsi di un semplice sistema di ritenzione, pettorina o altro. Ecco cosa dice la normativa:

viaggiare con animali a bordo

“E’ consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo che, se installato in via permanente, deve essere autorizzato dal competente ufficio del Dipartimento per i trasporti terrestri.”

Niente paura, non c’è bisogno di cambiare auto per viaggiare con animali a bordo: esistono in commercio tipologie differenti di gabbie omologate per il trasporto di animali domestici all’interno di un veicolo, in base al modello il prezzo può oscillare dai 50 fino a superare i 200 euro.

Normativa a parte, troverete i consigli comportamentali nell’articolo “Animali in vacanza, tutti i consigli.

Se vi è piaciuto questo articolo potete seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook o tra le cerchie di G+, le vie dei social sono infinite! :)

Pubblicato da Anna De Simone il 2 ottobre 2014