Cosa vedere a Salerno


cosa vedere a salerno
Salerno, città della Campania che si affaccia sul mar Tirreno, sembra essere una perla incastonata tra la costiera amalfitana, la piana del Sele e il Cilento.

La sua bellezza incanta da secoli i suoi visitatori; una meta dunque da non perdere se si raggiunge Napoli.

Cosa vedere a Salerno, le attrazioni

  • Lungomare

Il Lungomare di Salerno è uno dei luoghi simbolo della città; è il luogo privilegiato dei giovani che qui si ritrovano ad ogni ora del giorno e della notte, degli sportivi che preferiscono praticare attività fisica all’aria aperta e delle famiglie che amano fare una passeggiata a diretto contatto con il mare
La lunga fila di panchine rivolta a mare offre un panorama mozzafiato su tutto il golfo di Salerno. La scogliera, il piccolo pontile per l’attracco delle barche, i punti ristoro, l’illuminazione artistica rappresentano gli elementi caratteristici del Lungomare di Salerno.

  • Centro storico

Di epoca medievale, è uno dei migliori conservati d’Italia; si snodano palazzi di epoca normanna e longobarda: partendo dalla Via dei Mercanti, è possibile imboccare i violetti suggestivi che portano al Museo della Scuola Medica Salernitana, al Museo Archeologico e alla Pinacoteca provinciale. Un itinerario da seguire piacevolmente a piedi; non mancano bar, locali, negozi per fare una sosta o per darsi allo shopping.

  • Cattedrale di San Matteo

Vicino al centro storico sorge la cattedrale di san Matteo, duomo cittadino. Oltre alla cripta dell’Evangelista Matteo ci sono i monumenti funebri di personaggi illustri, i celebri mosaici e la porta bizantina in bronzo. La cattedrale fu innalzata dopo la conquista normanna a opera di Roberto il Guiscardo.

  • Castello Longobardo di Arechi

Alle spalle de centro storico, troviamo il castello longobardo di Arechi, che domina la città dalla collina di Bonadies. La struttura si apre sul Golfo ed è circondata da un Parco suggestivo con percorsi naturalistici. All’interno del castello, avrete modo di ammirare un’esposizione permanente di monete e ceramiche medievali. Dal castello si gode una vista spettacolare sul Golfo di Salerno. È, inoltre, un’attrattiva suggestiva per via dei passaggi sotterranei da una torre all’altra.

  • I giardini della Minerva

A pochi passi dal centro storico, ci sono giardini della Minerva. Situati sulla montagna di Canalone, si trovano a picco sul mare e permettono di godere di una vista impareggiabile sul Golfo e la città.
Possono essere raggiunti comodamente in ascensore, pagando un biglietto d’ingresso dal prezzo accessibile.

  • Chiesa del Crocifisso

Nonostante le modifiche subite, l’edificio conserva ancora l’impianto di basilica contenente colonne di spoglio. Nella cripta è contenuto un affresco quattrocentesco.

Per gli appassionati di archeologia, nelle immediate vicinanze di Salerno ci sono l’area di Fratte e la città di Paestum. Infine, a poca distanza dalla città, è possibile visitare l’oasi naturalistica WWF di Persano che ospita, tra l’altro, la rara lontra.

E chi ama il mare? Può raggiungere la Costiera Amalfitana (sitrova a pochissimi chilometri da Salerno), un costone a picco sul mare che comprende tredici splendide località ognuna con le sue tradizioni e le sue peculiarità.

Pubblicato da Anna De Simone il 26 maggio 2015