Cosa vedere a Lione



Nell’articolo precedente vi ho illustrato come visitare Parigi in tre giorni, oggi ci sposteremo di pochi chilometri per parlare di Lione, una bellissima località a metà strada tra Parigi e Marsiglia. Si tratta di una città di immenso fascino;  dal 1998  è stata considerata uno dei beni patrimonio dell’Umanità stilati dall’Unesco. Vanta anche la fama di essere una delle migliori città in termini diproduzioni tessili, tanto da aver conquistato l’appellativo di una delle capitali del mondo della seta. Ma vediamo nel dettaglio cosa vedere a Lione.

Cosa vedere a Lione, le attrazioni

Théatres romains
E’ il più antico teatro francese di origine romana

Basilique Notre-Dame de Fourvière
E’ il simbolo della città, un bellissimo edificio in stile bizantino, con numerose torri, merli, marmi e mosaici da ammirare.

Cathédrale St-Jean
Si tratta di una delle principali cattedrali della città: realizzata intorno al 13esimo secolo è una bella costruzione, caratterizzata da un orologio astronomico che segnala tutti gli eventi e le feste religiose fino al 2019.

Musei
La città di Lione vanta la fama di città d’arte: da citare il Museo delle miniature, che è stato tra l’altro il set del film Profumo. Il più famoso è poi il Museo Lumière, casa dei due famosi omonimi cineasti.

Un po’ fuori rispetto al centro storico si trova il Musée de Beaux Arts, situato all’interno dell’antico convento benedettino nel Palais St-Pierre che rappresenta il secondo museo più grande di tutta la Francia, dopo il Louvre di Parigi.

Parc de la Tête d’Or
Se siete amanti della natura non potete perdervi il Parc de la Tête d’Or, un parco urbano situato nel cuore della città, di 117 ettari. Con il suo piccolo zoo, una serie di attrezzature sportive, come velodromo, campo da bocce, mini-golf e altro è uno dei parchi più frequentati in città.

Torre metallica di Fourvière
Da non perdere il punto più alto della città, ovvero la Torre metallica di Fourvière, situata nell’omonimo quartiere che rappresenta uno dei monumenti più emblematici della città.

Ti potrebbe interessare anche +

Pubblicato da Anna De Simone il 14 luglio 2014