Oxford: cosa vedere


oxford

Oxford non è solo città universitaria ma è certo per merito della presenza di storici atenei che viene oggi ritenuta una meta interessante anche da giovani viaggiatori. Animata da studenti, può vantare una vivace quotidianità con interessanti proposte artistiche, culturali e musicali, ma non solo. Inoltre può essere raggiunta anche da Londra piuttosto agilmente e visitata in uno o due giorni.



L’ateneo più celebre di Oxford nasce nel 1167 ed è oggi ancora una delle più importanti università del mondo, in città ci sono in tutto quasi 40 college nati già a partire dal XIII secolo.

La vita in città non esiste solo in questi luoghi, invade spazi aperti, parchi, il lungo Tamigi, da visitare una volta sul posto ci sono biblioteche maestose, edifici medievali e rinascimentali, altri che richiamano le atmosfere di Harry Potter e di altri celebri film.

oxford

Oxford: cosa vedere

Uno dei college più interessanti e originali da visitare è il Magdalen College, situato in un parco e abitato da cervi, fondato nel 1458 dal vescovo di Winchester e che ha ospitato studenti come Oscar Wilde. Lascia a bocca aperta anche chi non ama molto leggere, la Bodleian Library son i suoi spazi e i suoi volumi affascinanti.

Gli appassionati di storia non possono mancare di vedere Museo Ashmolean di Arte ed Archeologia, uno dei musei più antichi del mondo con molte sculture greche e romane tra cui l’Apollo di Olympia.

Ispirato al Teatro Marcello di Roma, a Oxford c’è poi lo Sheldonian Theatre dalla cui cupola si può godere di un panorama davvero fantastico, chi soffre di vertigini può invece girellare per l’orto botanico, fondato nel 1621 e ad oggi il più antico di Gran Bretagna, con più di ottomila specie di piante e alcuni alberi secolari, numerose serre e attrezzature adatta anche ai bambini.

Un po’ di shopping, o un giro per curiosità, si può fare all’Oxford Covered Market, un mercato coperto e fiabesca, con una cinquantina di negozi e varie pasticcerie artigianali.

oxford

Oxford: dove dormire

In città ci sono numerosi hotel e sistemazioni alternative tra cui comodi e lussuosi B&B o economici alloggi per studenti. In centro ci sono molte Guest house anche a 4 stelle, oppure hotel per famiglie, avrete l’imbarazzo della scelta, potrete scegliere la zona che preferite e anche i prezzi perché esistono strutture da turismo di lusso come anche stanza in affitto e ostelli che permettono di risparmiare molto.

Oxford: cosa vedere in un giorno

In un giorno ad Oxford, c’è tempo per fare una passeggiata lungo il Tamigi, suggestiva, per poi andare alla scoperta della ricchezza del patrimonio architettonico, presente soprattutto nella zona centrale dove camminando si incontrano molti edifici e i college più noti.

All’incrocio con Cornmarket Street e Queen Street, c’è poi la Saint Martin Church, risalente al XIII secolo, e la Carfax Tower da cui ammirare il fantastico skyline. In una giornata non si possono certo visitare tutti i college della città ma vale la pena di vederne un paio, sono tutti tipicamente medievali, con cortili, cappella e hall.

oxford

Oxford con Harry Potter

Molti si trovano a visitare Oxford alla ricerca di tracce di Harry Potter. Le si trovano al Christ Church College, il più grande e popolare della città, fondato nel 1524 e che negli anni ha visto sfilare nelle sue aule molti personaggi della cultura anglosassone tra cui il filosofo John Locke, lo scrittore Lewis Carroll autore di Alice nel Paese delle Meraviglie e molti primi ministri britannici.

La maggior parte delle persone, però, lo conoscono perché è stato scenario della saga cinematografica di Harry Potter. In questo complesso antico si possono visitare la Great Hall e la Christ Church Cathedral per poi fare un giro nell’area verde chiamata Christ Church Meadow.

Oxford: offerte

Essendo una città universitaria, è spesso oggetto di offerte così da incoraggiare studenti e amici di studenti a visitare la zona e magari a pensare di trasferirsi lì per un periodo di tempo indefinito. Offerte con pacchetti all inclusive non sono molto convenienti visti i voli low cost e la grande scelta di alloggi.

Una bella opportunità viene offerta da alcuni atenei che hanno delle stanze bed and breakfast (B&B) non troppo costose, da prenotare. Una volta trovato il posto, ci si trova a fare un viaggio molto originale, vivendo in parte la vita di (ex) studenti celebri che sono passati da questi atenei come Ghandi, Hugh Grant o i 25 Primi Ministri britannici, mangiando nella Gran Sala e leggendo all’ombra di un albero del parco d’ateneo.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Ti potrebbero interessare anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 5 ottobre 2017