Siniscola: spiagge e centro storico


Siniscola

Quando si parla di Sardegna si parla sempre di mare, di un mare molto bello che tutto il mondo ci invidia ma a Siniscola non c’è solo il mare, c’è anche un bel centro storico che merita una visita bigiando per qualche ora la vita da spiaggia. Questa località è situata nel nord-est della Sardegna, il comune di Siniscola comprende ben 25 km di costa e non un tratto qualunque, non è detto che chi ha già fatto delle vacanze in Sardegna li conosca.



Non tutta la Sardegna ha le affascinanti di sabbia finissima e candida che ci sono da queste parti. Anche chi ama gli scogli si troverà bene perché ci sono delle scogliere basse che interrompono la lunga linea di sabbia mentre il mare è sempre limpido e cristallino, la vegetazione invece, selvaggia e incontaminata. E anche decisamente mediterranea.

Siniscola: spiagge

Le spiagge di questa località sono molte, piccole e davvero molto adatte a chi ama la vita da mare. Si può dire la stessa cosa delle spiagge dei paesi confinanti come Irgoli, Lodè, Lula, Onifai, Orosei, Posada e Torpè. Chi arriva in questa parte di Sardegna sa però che non c’è solo la spiaggia, come può accadere per altre località sarde

Il paesaggio è dominato dal Monte Albo, a sud-ovest rispetto al centro, e anche l’entroterra è un’area di grande interesse naturalistico. Chi preferisce il mare può comunque non annoiarsi grazie alle tante occasioni di fare attività ludiche o sportive come equitazione, speleologia, free climbing e kit surf.

Siniscola: spiagge

Siniscola: cosa vedere

Da non perdere, anche se ci toglieranno qualche ora di sole, sono le grotte. Ne vale la pena perché le grotte naturali di Siniscola sono tante e anche molto belle, visitarle è una esperienza emozionante, sia per i grandi sia per i bambini se non troppo piccoli.

La maggior parte di esse si trova nell’area calcarea del Monte Albo e nei versanti del Monte Latu, nella direttrice verso Olbia, sono il risultato di fenomeni carsici molto antichi e c’è chi sta ancora studiando come si sono formate. E’ chiaro che non tutte le grotte sono visitabili ma la scelta resta ampia.

Consiglio le grotte di Sa prejone ‘e ‘Orcu, Duas Vuccas, poi c’è la cavità di Sa Conca ‘e Locoli, una grotta naturale che si apre su una parete permettendo ad un fiume sotterraneo situato alle falde del Monte Albo di raggiungere il mare. Bella anche la grotta di Gane ‘e Gortoe ma ancora più bella è la grotta di Sa Prejone ‘e S’Orcu interessante anche dal punto di vista archeologico. E’ situata ai piedi del Monte Albo ed ha una forma strana, si scende con una scala elicoidale di 16 gradini ed è senza dubbio unica nel suo genere.

Siniscola: Monte Albo

Come abbiamo letto finora, il Monte Albo è una presenza importante per Siniscola e se siamo in vacanza da queste parti è interessante fare delle passeggiate nei dintorni non limitandoci a guardarlo da lontano.

Questo monte rende il panorama molto vario, è imponente ma non minaccioso, è di fatto un grande massiccio, un ”tavolato calcareo” il centro abitato con cime che arrivano oltre i 1100 metri di altitudine tra cui le punte Turuddò e Punta Caterina. La bellezza del paesaggio di cui stiamo parlando, anche lato monti, è dimostrata dal fatto che la zona è stata “eletta” a Sito di Interesse Comunitario (SIC) con tutti i 13 km di montagna che la costituiscono.

Siniscola: Monte Albo

Oltre allo spettacolo naturalistico che ci offre, il Monte Albo costituisce anche una importante “oasi” per specie di animali e piante che sono molto preziose dal punto di vista della biodiversità. Specie endemiche e che, se non andiamo a Siniscola a vederle, non le vedremo mai, e specie meno rare che sono sempre interessanti da vedere dal vivo. Ci sono ad esempio il muflone, l’astore, il gracchio corallino, il geotritone del Monte Albo.

Dal punto di vista della flora, nei paraggi possiamo incontrare boschi di leccio e qualche tasso. Per immergersi in così tanta bellezza, inimmaginabile lontana dal mare e in Sardegna, possiamo imboccare uno degli itinerari partendo da Siniscola nel versante verso Lodè e Lula, o in direzione Nuoro da San Giacomo e Locoli nel versante meridionale ancora verso Lula.

Siniscola: come arrivare

Per chi arriva in aereo, va bene l’aeroporto di Olbia Costa Smeralda, situato a nord-est a circa 50 Km e servito dalle maggiori compagnie. In auto, se siamo già in Sardegna, si può raggiungere la zona da Cagliari, Sassari, Olbia e Nuoro sempre percorrendo la S.S. 131, si arriva a Siniscola anche in autobus, con i mezzi dell’ARST (Azienda Regionale Sarda Trasporti).

Siniscola: come arrivare

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su TwitterFacebookGoogle+Instagram

Pubblicato da Marta Abbà il 10 luglio 2018