Cascate in italia, l’elenco completo


L’Italia è ricca di cascate naturali disseminate su tutto il territorio, isole comprese. Chi è a caccia di Cascate in Italia ha solo l’imbarazzo della scelta. Prima di iniziare a parlare di cascate in Italia c’è una doverosa precisazione da fare: la famosissime Cascate delle Marmore, nel Comune di Terni, sono cascate artificiali, fatte costruire dal console romano Manlio Curio Dentato nel 271 a.C.

Visitare le Cascate delle Marmore
Le cascate artificiali delle Marmore possono essere visitate seguendo degli orari prestabiliti. Vi consigliamo di visitare il sito ufficiale per eventuali modifiche a giorno di chiusura e orari di apertura al pubblico. L’acqua delle Cascate delle Marmore talvolta è deviata per alimentare un importate sistema di centrali idroelettrica, per visitare la cascata delle Marmore alla sua massima portata, vi sono orari prestabiliti.

GUARDA LE FOTO DELLE CASCATE IN ITALIA

Orari visite Cascate delle Marmore
Per luglio:
giorni feriali dalle 11:00 alle 13:00, 16:00 alle 18:00, 21:00 alle 22:00
sabato e domenica dalle 10:00 alle 13:00, 15:00 alle 22:00,
Per agosto:
giorni feriali dalle 11:00 alle 13:00, 15:00 alle 19:00
sabato e domenica dalle 10:00 alle 13:00, 15:00 alle 21:00
Per settembre:
giorni feriali dalle 09:00 alle 21:00
sabato e domenica dalle 10:00 alle 13:00, 15:00 alle 21:00

Cascate in Italia, l’elenco completo delle Cascate del nostro Paese
Ecco l’elenco completo delle cascate in Italia

  • Cascate dello Stroppia
    Il salto si spinge dalla valle Vallonasso alla valle Maira centrale, ben 500 metri. Le Vascate dello Stroppia si trovano in provincia di Cuneo, in località di Chiappera (Val Maira).
  • Cascate del Serio
    Si trovano nel territorio comunale di Valbondine, in provincia di Bergamo. Le Cascate del Serio sono nate come naturali ma, nel corso della storia, hanno subito numerose modifiche per mano dell’uomo fino a raggiungere una conformazione consta di tre salti per un’altezza complessiva di 315 metri.
  • Cascate di Planaval
    Situate nel comune di Arvier, sono competenza del Parco del Gran Paradiso, in Valle d’Aosta.
  • Cascate d’Alto Adige
    Nel territorio montuoso dominato dalle Alpi si trovano diverse cascate che durante l’inverno mutano in pareti di ghiaccio. Ecco l’elenco completo delle Cascate in Alto Adige:
    -Cascate di Barbiano, a Barbiano, sopra a Ponte Gardena
    -Cascate di Stanghe, a Racines, nei pressi di Vipiteno
    -Cascate di Riva, a Campo Tures, in Valle Aurina
    -Cascate di Vandoies, a Vandoies, in bassa Val Pusteria
    -Cascata di Parcines, a Parcines, in Val Venosta, è la più alta dell’Alto Adige
    -Cascate di Stieber, a Moso, in Val Passiria
    -Cascata di Imst, in Val Passiria
    -Cascate di Stulles, nei pressi del Passo del Rombo
    -Cascata all’inferno, conosciute anche come Cascata Pflerscher Hölle, situate in val di Fleres, al BrenneroGUARDA LE FOTO DELLE CASCATE IN ITALIA-Cascate della val di Fleres, al Brennero
    -Cascate Gampelefall, a nord di Fortezza (Italia)
    -Cascata Schnatzgraben, sulla Plose, a Bressanone
    -Cascata Schrambach, alle spalle dell’abitato di San Pietro Mezzomonte, a Velturno
    -Le cascate presso il santuario delle Tre Fontane Sacre, a Trafoi, nel comune di Stelvio
  • Cascate del Dardagna
    Situate nell’alto appennino bolognese, sul Torrente Dardagna. I due salti che compongono le Cascate del Dardagna hanno un’altezza complessiva di 200 metri.
  • Cascate del Toce
    Il salto è di 143 metri e si trovano in Val Formazza, in provincia di Verbania.
  • Cascate di Valganna
    Si originano dal fiume Olona e si trovano in Valganna, provincia di Varese.
  • Cascata di Aniene
    La Cascata di Aniene, a Tivoli, è stata realizzata nel 1826. La cascata artificiale raggiunge i 160 metri d’altezza.
  • Cascate dei Liri
    Situate nell’Isola del Liri, un comune laziale in provincia di Frosinone. Si tratta di due cascate dall’altezza di circa 27 metri, conosciute come Cascata Grande e Cascata del Valcatoio.
  • Cascate del Rio Verde
    Siamo in provincia di Chieti, nel comune di Borrello. Le cascate sono formate da un triplice salto dall’altezza complessiva di 200 metri.
  • Cascate di Maisano
    Si trovano nell’Aspromonte calabrese, si tratta di un complesso di salti dove il più alto raggiunge i 26 metri. Nell’Aspromonte si trovano anche le Cascate del Furria e altri salti come le Cascate del San Leo, nell’Aspromonte orientale.
  • Cascate di Salino
    Siamo sempre nel territorio del PArco Nazionale dell’Aspromonte, qui la cascata precipita con due salti per 70 metri d’altezza.
  • Cascate dell’Aposcipo
    Ancora Aspromonte, il salto principale è di 80 metri.
  • Cascate del Salto di Marmarico
    Con i suoi 114 metri di altezza è la più alta dell’Appennino meridionale.
  • Cascate del Ferraina
    Situate in Aspromonte.
  • Cascate del Butramo
    Situate in Aspromonte.
  • Cascate della fiumara di Girella
    Famose per l’effetto sonoro che producono cadendo.
  • Cascate del Sasso
    Situate nelle Marche in provincia di Pesaro-Urbino.
  • Cascate del torrente Bravi
    Situate sul versante occidentale dell’Aspromonte.
  • Cascate delle Ninfe
    Si collocano all’interno del Parco Nazionale d’Abruzzo.
  • Cascate di Lequarci
    Presso la località Santa Barbara, nel comune di Ulassai (OG), sono tra le più famose cascate sarde.
  • Cascate di Piscin’Irgas
    Nel contesto del massiccio del Monte Linas, sorgono le Cascate di Piscin’Irgas, in territorio di Villacidro, dove si trova anche la

    • Cascata Sa Spendula.
  • Cascate di Spistiddatroxiu
    Si trovano nel complesso del Monte Arcosu, in Sardegna. E’ alta una trentina di metri ed è alimentata, nei mesi invernali, dal Rio Camboni.
  • Cascata di Muru Mannu
    È formata dal Canale Monincu che in più salti supera un dislivello complessivo di circa 100 metri. E’ la cascata più alta della Sardegna.

GUARDA LE FOTO DELLE CASCATE IN ITALIA

Ti potrebbe interessare anche

Al mare in Abruzzo: opinioni e spiagge migliori

Pubblicato da Anna De Simone il 8 aprile 2014